rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Attualità

L'autorità portuale approva il progetto di conversione della stazione marittima in mercato ittico

La decisione è arrivata durante la riunione di ieri 27 maggio Comitato di gestione portuale assieme alla struttura dell'autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale

L'autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale ha approvato ieri, durante la riunione che si è tenuta con il comitato di gestione portuale, una serie di provvedimenti riguardanti gli scali portuali di competenza dell'autorità, fra cui anche uno riguardante Pescara.

Il presidente Vincenzo Garofalo, in apertura della riunione, ha posto al centro dell'attenzione la valorizzazione delle specializzazioni produttive e di traffico dei singoli porti di Marche e Abruzzo.

“Il lavoro dell’autorità di sistema portuale va nella direzione di affiancare lo sviluppo dei porti di nostra competenza in collaborazione con le amministrazioni locali, scali che sono parte di una portualità nazionale riconosciuta come uno degli strumenti più importanti per far crescere il Paese in termini di traffici, di logistica, di manifattura e anche di turismo. Per il lavoro che facciamo negli scali Adsp dobbiamo sempre ringraziare il fondamentale supporto dell’Autorità marittima e dei comandanti delle capitanerie di porto nel procedere con efficacia nei nostri compiti istituzionali”.

Fra gli atti approvati dal Comitato di gestione, la relazione annuale 2021 sulle attività dell’Autorità di sistema portuale e le delibere relative a 34 posizioni concessorie nei porti di Ancona, Pesaro, San Benedetto del Tronto, Pescara e Ortona.

Per Pescara, è arrivato il sì per l’adeguamento tecnico funzionale che permette la riconversione dell’attuale stazione marittima del porto di Pescara in mercato ittico. L’edificio che lo ricordiamo è in concessione al Comune di Pescara.  sarà riadattato al servizio del mondo della pesca dall’amministrazione comunale con fondi europei. Il nuovo mercato ittico sarà quindi posizionato sulla sponda sud del porto canale, in prossimità del punto di sbarco dei pescherecci, rispetto all’attuale posizione nella zona nord del fiume Pescara.Una collocazione ideale per gli operatori del settore della pesca, ed ora l'iter burocratico prevede il passaggio al consiglio superiore dei lavori pubblici per il parere di competenza. Il progetto è stato proposto e portato avanti dall'amministrazione comunale Masci, che nel mese di novembre del 2021 aveva proprio firmato l'accordo con l'autorità portuale per ottenere la cessione dell'immobile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'autorità portuale approva il progetto di conversione della stazione marittima in mercato ittico

IlPescara è in caricamento