rotate-mobile
Attualità Portanuova / Viale Guglielmo Marconi

Auto in sosta lungo la corsia di marcia in viale Marconi, fuggi fuggi all'arrivo della polizia locale [FOTO]

A raccontare ciò che accade ormai quotidianamente nell'importante arteria di Porta Nuova è Giancarlo Odoardi della Fiab

È già una prassi consolidata, anche se viale Marconi a Pescara ha il suo nuovo assetto solo da pochi mesi, quella di lasciare le automobili in sosta lungo la corsia di marcia sul lato mare della strada.
Accade ogni giorno su buona parte dell'asse viario con la conseguenza che i veicoli debbano spostarsi sulla corsia preferenziale riservata agli autobus.

A raccontare uno degli ultimi episodi, nel quale è intervenuta una pattuglia della polizia municipale, è Giancarlo Odoardi della Fiab.

All'arrivo degli agenti della polizia locale, che fischiano per richiamare l'attenzione di coloro che hanno lasciato in divieto di sosta la vettura, c'è un fuggi fuggi generale, ma dopo poco tempo la situazione si crea nuovamente. «Passa una pattuglia della polizia municipale», scrive Odoardi, «uno scende e comincia a fischiare, quello tipico dei vigili. Nel giro di pochi secondi si forma la "corredera" (si dice in Spagna): è tutto un uscire dai locali, negozi e uffici e "correre" verso l'auto in divieto di sosta, dove capita. Lo spazio lato mare riservato alle moto, 20 per la precisione, si svuota dalle macchine e la stessa cosa accade nei pressi degli incroci: tutto pulito. Per qualche centinaio di metri il vigile, che ha fermato il suo mezzo in corsia, si sbraccia per liberare la strada direzione sud e nord dove, in particolare, le auto ormai viaggiano sulla corsia del bus. Ma man mano che l'autorità lascia gli spazi sguarniti, tutto torna normale, come prima, come ogni giorno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto in sosta lungo la corsia di marcia in viale Marconi, fuggi fuggi all'arrivo della polizia locale [FOTO]

IlPescara è in caricamento