Venerdì, 19 Luglio 2024
Attualità

Assunzioni Tua, Giuliante: "Sindacati in delirio di onnipotenza, loro fanno dumping salariale"

È scontro aperto tra le organizzazioni e il presidente della Società unica di trasporto abruzzese: "È tutta una strumentalizzazione, ma questo 'vezzo' di interferire non è più tollerabile"

Un sindacato “in delirio di onnipotenza si auto-accredita la rappresentanza di 'lavoratori non ancora assunti' che loro stessi definiscono 'possibili futuri vincitori' e che, in quanto tali, ad oggi, non sono ascrivibili ad alcun sindacato e, dato il trend di decrescita di iscrizioni ai sindacati, potrebbero non esserlo mai”. Questa la secca replica del presidente della Tua Gianfranco Giuliante a Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Faisa Cisal in quella che è ormai diventata una vera battaglia, al centro della quale c'è il bando per l'assunzione a tempo indeterminato di personale già formato. Bando contro cui i sindacati si sono scagliati annunciano la mobilitazione.

Le organizzazioni lamentano il fatto che, quel bando, prevede assunzioni alle stesse condizioni economiche degli interinali, che pure potranno parteciparvi, non riconoscendo quindi la professionalità di chi dovrebbe entrare nella Società unica abruzzese di trasporto. Cosa che invece, aveva detto e ribadito Giuliante, era prevista dall'accordo sottoscritto dai sindacati il 30 giugno 2021. Circostanza negata categoricamente dalle organizzazioni che hanno invece riferito che in quell'accordo c'era solo il bando per l'apprendistato professionalizzante.

“Si utilizza strumentalmente la procedura di raffreddamento al fine di impedire la pubblicazione di un bando rivolto a soggetti-cittadini non iscritti alle loro organizzazioni, mentre il raffreddamento è previsto a tutela dei diritti, che si ipotizzano lesi, degli iscritti”, il tutto “accusando l’Azienda di dumping salariale senza conoscerne il significato”, tuona Giulinate nell'ennesima replica. “Il dumping salariale è una pratica collegata a strategie di delocalizzazione dell’impresa per avere così costi più bassi per l’impresa stessa. Che c’azzecca con Tua? - chiede - Se viceversa volessero intendere il dumping in senso lato, come disparità di regole nei diversi mercati del lavoro con conseguenze negative sulle retribuzioni, è la Tua che accusa i sindacati di dumping salariale, cosa che siamo disponibili a dimostrare in pubblico contraddittorio, in qualunque sede e in qualsivoglia momento. Abbiamo ripetutamente dichiarato la nostra disponibilità ad erogare 'premi' – incalza il presidente replicando sempre ai sindacati che lo hanno accusato di averlo fatto sparire portando anche grazie a questo il bilancio in attivo -, ma legando gli stessi a maggiore produttività, ricevendo sempre risposte negative: si pretendono più soldi per fare ciò per cui si è già pagati".

"Il tentativo di interferire su atti che sono di organizzazione aziendale e, in quanto tali, di esclusiva competenza della direzione Tua, è un 'vezzo' da troppo tempo tollerato e che non può più essere accettato, soprattutto quando si pretende di essere i sostituti del management accollando allo stesso le responsabilità e le conseguenze di tali decisioni. L’esempio del passato (società Sistema) – conclude Giuliante, che ha già annunciato l'uscita del bando il 14 febbraio con o senza organizzazioni sindacali – ha insegnato qualcosa?”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assunzioni Tua, Giuliante: "Sindacati in delirio di onnipotenza, loro fanno dumping salariale"
IlPescara è in caricamento