rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Attualità Popoli

Nuovo affondo delle associazioni ambientaliste: "Strage di alberi nella riserva sorgenti del Pescara"

Le associazioni Lipu, Stazione Ornitologica Abruzzese e Salviamo l'Orso terranno giovedì 16 giugno una conferenza stampa mostrando le immagini del taglio di diversi alberi

Le associazioni ambientaliste Lipu, Stazione Ornitologica Abruzzese e Salviamo l'Orso tornano sulla questione del presunto taglio indiscriminato di alberi avvenuto nell'area della riserva regionale "Sorgenti del Pescara" a Popoli, con una conferenza stampa organizzata per giovedì 16 luglio durante la quale saranno mostrate le immagini del taglio di querce, salici e pioppi nell'area protetta e l'apertura di una pista per l'esbosco.

"Le associazioni, solo dopo un comunicato stampa, hanno potuto fare  con l'assessore Mario Lattanzio un sopralluogo all'interno di una vasta area interdetta della riserva trovando una situazione allucinante, con l'apertura di una vera e propria pista di centinaia di metri nel cuore della riserva e decine di grandi alberi, querce comprese, abbattuti a suon di motoseghe, con lavori svolti anche in pieno periodo riproduttivo della fauna quando sono attivi i nidi.

Le associazioni diffonderanno inequivocabili video e foto di questa situazione incresciosa (due sono mostrate qui) chiedendo immediati provvedimenti alla Regione Abruzzo, anche in merito alle procedure seguite che, tra l'altro, non hanno permesso, come prevede la legge, alcuna forma di partecipazione del pubblico per osservazioni sui progetti alla base dell'intervento. In diverse aree protette coordinate dalla Regione stanno avvenendo fatti gravi che meritano tutta l'attenzione del caso perché si rischia di perdere un patrimonio unico. "

alberi sorgenti pescara-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo affondo delle associazioni ambientaliste: "Strage di alberi nella riserva sorgenti del Pescara"

IlPescara è in caricamento