rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Attualità

L'associazione "Non vogliamo encomi" scrive all'Ater per attivare i lavori legati al superbonus 110% del Governo

L'associazione di promozione sociale pescarese ha scritto all'Ater dopo aver ricevuto diverse richieste di chiarimenti da condomini di proprietà dell'ente

L'associazione di promozione sociale "Non Vogliamo Encomi W Solidarietà Sociale Italiana" interviene in merito alla questione dell'attivazione dei lavori di ristrutturazione con superbonus 110% del Governo nelle case Ater di Pescara. Il presidente Fabrizio Piscione, infatti, ha fatto sapere di essere stato contattato da molti condomini residenti in case Ater di Pescara, in particolare nei quartieri San Donato, ex Gescal zona Colli, Borgo marina, Zanni e Via Rigopiano per capire se è possibile avviare questo genere di lavori.

Piscione ha aggiunto che sicuramente questi benefici offerti dai decreti “Superbonus 110%” “Ecobonus” e “Sismabonus”, sono sicuramente fruibili da parte dell'Ater e dunque ha scritto una lettera ai vertici dell'ente regionale per capire se si intende avviare l'iter per l’inizio dei lavori previsti dall’Ecobonus e/o dal Sismabouns nei vari condomìni e alloggi in proprietà, con conseguente valorizzazione del proprio patrimonio immobiliare, ponendo fine alla situazione di degrado che incombe sulla maggioranza degli edifici siti. Il tutto, ricorda il presidente, a costo zero per gli assegnatari e proprietari degli alloggi grazie al sistema di credito d'imposta previsto dal decreto per chi esegue i lavori di riqualificazione ed efficientamento energetico degli edifici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'associazione "Non vogliamo encomi" scrive all'Ater per attivare i lavori legati al superbonus 110% del Governo

IlPescara è in caricamento