rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Attualità

L'associazione Fontevecchia consegna 600 chili di tappi di plastica alla Misericordia per l'acquisto sgabelli saliscendi dai letti d'ospedale

Ad accogliere il prezioso carico natalizio, nella sede di via delle Fornaci, sono stati i volontari della Misericordia, con Guido Di Carlo, alias "nonno Tappo"

Sono stati in totali ben 100 i contenitori, tra buste e bidoni, al cui interno c'erano 600 chili di tappi di plastica che, come tradizione, sono stati consegnati dall'associazione culturale Fontevecchia di Spoltore alla Confraternita della Misericordia di Pescara.
Un modo concreto per contribuire alla raccolta che, nel corso dell’anno, permetterà l’acquisto di sgabelli saliscendi dai letti da destinare all’hospice dell’ospedale civile di Pescara.

Ad accogliere il prezioso carico natalizio, nella sede di via delle Fornaci, sono stati i volontari della Misericordia, con Guido Di Carlo, alias ‘nonno Tappo’, con il vicepresidente del consiglio comunale, Berardino Fiorilli, socio storico della Misericordia, il sindaco Carlo Masci, il sindaco di Spoltore, Chiara Trulli, la governatrice della Misericordia, Cristina D’Angelo con il direttivo e i numerosi volontari delle due associazioni, oltre ad alcuni cittadini che hanno contribuito alla raccolta.

«Lo spirito e la mission sociale dell’associazione Fontevecchia», ricorda il presidente Luciano Troiano, «sono quelli di recuperare le tradizioni più autentiche dei nostri luoghi, ma non solo: la nostra Associazione nel corso dell’anno porta avanti anche altre iniziative di solidarietà e di supporto nei confronti di chi sta attraversando un momento difficile della propria vita, una malattia, un disagio economico. E ogni anno cresce lo spirito di solidarietà attorno alla nostra associazione che ci ha consentito, anche nell’edizione 2023, di confermare il nostro impegno nella raccolta dei tappi della solidarietà per dare il nostro contributo all’attività della Misericordia di Pescara con la quale quest’anno acquisteremo gli sgabelli e le scalette per aiutare i pazienti ricoverati nell’hospice dell’ospedale civile di Pescara di salire o scendere in modo più agevole dai letti che sono più alti».

«Per l’ottavo anno consecutivo», aggiunge il consigliere comunale e socio Misericordia, Fiorilli, «si rinnova la partnership tra la Misericordia e l’associazione Fontevecchia, unite nel portare avanti un progetto, ideato dal nostro volontario "nonno Tappo-Guido Di Carlo" che ci consente di portare la solidarietà nei luoghi in cui più ce n’è bisogno». Alla raccolta dei 600 chili di tappi per il 2023 hanno contribuito l’associazione "Beato Marco D’Aviano" di Renato e Patrizia Manzo, l’associazione "Pescara nel Cuore" con il presidente Mattia Cervoni, il B&B The Bed di Pescara, il ristorante "Farina del mio Sacco" di Montesilvano, l’associazione "Camminando Insieme" di Chieti con Antonio Martorella e Patrizia Bottini, il B&B The Garden di Pescara, la pizzeria California di Pescara, e poi tantissimi privati tra cui Daniele Sabatini, Maria Carmela Sardini di Spoltore, Giovanni e Michela Simeone, Josè Alberto Palestini e Gabriella Ricci, Lina Bufarale di Pescara, l’associazione nazionale Bersaglieri di Pescara, i volontari della Lilt-Lega Italiana Lotta contro i Tumori, Alan D’Orazio, Gianpiero e Silvia Iezzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'associazione Fontevecchia consegna 600 chili di tappi di plastica alla Misericordia per l'acquisto sgabelli saliscendi dai letti d'ospedale

IlPescara è in caricamento