rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Attualità Centro / Piazza Santa Caterina da Siena

Assembramenti e schiamazzi in piazza Santa Caterina? La denuncia di una residente

La donna parla ironicamente di "oasi felice in tempi di pandemia", spiegando che lì "si può bere (ieri ho contato una cinquantina di birre), fare assembramenti, usare la piazza come wc e ascoltare musica ad alto volume"

Assembramenti e schiamazzi in piazza Santa Caterina? Sembrerebbe proprio di sì, almeno a giudicare dalla denuncia di una residente. La donna ha scritto un post su Facebook in cui parla ironicamente di "oasi felice in tempi di pandemia", spiegando che lì "si può bere birra, fare assembramenti, usare la piazza come wc (ci sono individui che urinano di continuo) e ascoltare musica ad alto volume". La cittadina, ricordando che un anno e mezzo si era tenuto un consiglio comunale straordinario in piazza in cui si era anche parlato di "gestione privata", si rivolge direttamente al sindaco per avere risposta. E, potere della viralità, Carlo Masci non ha tardato a replicarle:

"Capisco le sue preoccupazioni, però non può affermare che non sia stato fatto nulla quest'anno. Il parco adesso viene chiuso anticipatamente, quindi quelle situazioni pericolose che si verificavano la sera tardi non ci sono più. Sul fatto che gli extracomunitari bevano birre non possiamo fare nulla, non c'è nessun divieto in tal senso. Non si può bere dentro il parco, ma se succede fuori non possiamo impedirlo".

Masci evidenzia che la piazza viene monitorata costantemente da un vigile urbano, che staziona ogni giorno nella zona tra corso Vittorio Emanuele II e piazza santa Caterina. In aggiunta, "almeno tre pattuglie di polizia municipale, oltre alle volanti della polizia di stato, passano nella zona durante l'arco della giornata". Lo spaccio di droga, problema che affligge da tempo quell'area, "viene perseguito dalle forze dell'ordine, è un'attività di ordine pubblico, non di competenza diretta del sindaco, anche se gli agenti della polizia municipale coadiuvano costantemente gli altri corpi di polizia".

Il parco, precisa Masci, "viene pulito sempre, le piante sono state potate e sono stati eliminati quei rifugi verdi in cui succedeva di tutto". Sulla gestione del parco "abbiamo fatto un bando, ma un'associazione che aveva manifestato la sua disponibilità si è tirata indietro all'ultimo momento. A gennaio andrà in consiglio la modifica del regolamento della gestione dei parchi, proprio per agevolare le gestioni".

Per quanto riguarda gli assembramenti, Masci non ha "motivo di pensare che le forze dell'ordine, così come la polizia municipale, non facciano le verifiche dell'applicazione del Dpcm. In ogni caso ho già trasmesso la sua segnalazione al comandante Palestini, che mi ha garantito ulteriori e più stringenti controlli da oggi stesso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assembramenti e schiamazzi in piazza Santa Caterina? La denuncia di una residente

IlPescara è in caricamento