rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Attualità

La Asl replica sulla questione della casa di riposo Sorelle della Misericordia:" Nessuno viene lasciato solo"

La Asl di Pescara ha voluto fare alcune precisazioni sulla vicenda riguardante i contagi nella casa di riposo "Sorelle della Misericordia di Verona" di Pescara

La Asl di Pescara ha voluto fare alcune precisazioni in merito alla vicenda dei contagi da Coronavirus nella casa di riposo dell'istituto "Sorelle della Misericordia di Verona" di Pescara Colli, dove sono stati registrati 21 casi positivi fra i pazienti e le suore che gestiscono la struttura.

CASA DI RIPOSO, BOOM DI CONTAGI A PESCARA

La Asl fa sapere che pur nelle grandi difficoltà del momento d'emergenza, nessuno viene lasciato solo ed anche per l'istituto la Asl ha eseguito circa 50 tamponi alle religiose, agli ospiti ed operatori di assistenza, con il risultato comunicato nella giornata di domenica 29 marzo:

Non è superfluo, forse, ricordare che la casa di riposo è una struttura privata su cui ricade completamente la responsabilità della gestione, e che gli ospiti e le religiose ricevono l’assistenza primaria dei medici di medicina generale. Pur tuttavia, e nonostante il momento di difficoltà, la Asl non solo si è resa disponibile a consigliare possibili soluzioni per gestire le assenze del personale di assistenza e di supporto posto in quarantena

La Asl ha quindi garantito a partire da domenica assistenza con due visite al giorno da parte del personale dell'emergenza ed urgenza diretto dal dotto Albani ed ulteriori interventi sono previsti nei prossimi giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Asl replica sulla questione della casa di riposo Sorelle della Misericordia:" Nessuno viene lasciato solo"

IlPescara è in caricamento