menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Asl di Pescara riduce prestazioni e accessi al Cup per contenere il Covid-19 (Coronavirus)

Per riguarda il Cup la Asl invita gli utenti che necessitano di prenotazioni per prestazioni ambulatoriali ad utilizzare preferibilmente la modalità telefonica rispetto all’accesso agli sportelli

La Asl di Pescara riduce le prestazioni offerte e indica come rivolgersi al Cup (centro unico di prenotazione) per l'emergenza Coronavirus allo scopo di contenere il contagio da Covid-19.
Per riguarda il Cup la Asl invita gli utenti che necessitano di prenotazioni per prestazioni ambulatoriali ad utilizzare preferibilmente la modalità telefonica rispetto all’accesso agli sportelli.

Lo scopo è quello di evitare assembramenti di persone, in ossequio a quanto riportato dai recenti decreti ministeriali relativi all’emergenza coronavirus.

La Asl ha potenziato le postazioni del call center telefonico di Pescara, per far fronte al prevedibile aumento delle richieste di prenotazioni/disdette/spostamenti da parte dell’utenza. «Si raccomanda agli utenti», si legge in una nota della Asl, «la massima collaborazione al fine di ridurre al minimo il rischio di diffusione dell’infezione virale da coronavirus». I numeri telefonici del call center sono i seguenti: 

  • 800 827 827 da rete fissa (chiamata gratuita per gli utenti);
  • 0872 226 da rete mobile (costo secondo piani tariffari dei gestori).

Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 18. Sabato dalle ore 8 alle ore 13. 

Inoltre Ildo Polidoro, direttore dell’unità operativa complessa (Uoc) di Medicina Legale della Asl di Pescara, comunica che saranno differite le date di alcune prestazioni specialistiche medico legali e, conseguentemente, stabilite nuove modalità per accedere alle strutture sanitarie ambulatoriali:

«Sono state stabilite nuove misure organizzative per contribuire a contenere la diffusione del coronavirus e per ottimizzare l’impiego di personale sanitario in relazione alla priorità determinata dalla necessità di contenimento della diffusione del contagio. Pertanto, al fine di ridurre l’affollamento nelle strutture sanitarie ambulatoriali del territorio della Asl di Pescara che erogano prestazioni di Medicina Legale in forma monocratica e collegiale, per quanto riguarda le persone non autosufficienti è consentita la presenza nelle sale di aspetto e nella sala visite ad un solo parente e/o accompagnatore. Le persone autosufficienti accederanno singolarmente e non sono consentiti accompagnatori. Per quanto riguarda gli appuntamenti già stabiliti in una data compresa tra il 9 marzo ed il 20 marzo, sono previsti interventi volti a ridistribuire le date per le visite e gli utenti saranno ricontattati dal personale della Uoc di Medicina Legale della ASL e ri-prenotati in una data utile dal 20 aprile in poi. Saranno, comunque, garantite le prestazioni urgenti e non differibili, quali le visite domiciliari a malati oncologici ed altre patologie che determinano l’imminente pericolo di vita».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento