Attualità

Premio Innovazione Digitale in Sanità 2021, la Asl di Pescara tra 11 finalisti

Il 26 maggio la proclamazione dei vincitori per ciascuna categoria in occasione del Convegno "Sanità digitale oltre l’emergenza: più connessi per ripartire"

La Asl di Pescara figura tra gli 11 finalisti del Premio Innovazione Digitale in Sanità 2021 del Politecnico di Milano.
L'azienda locale sanitaria pescarese, l’Aress Puglia e l’Asl di Frosinone nella categoria “Servizi per l’integrazione ospedale-territorio”; l’Asst Niguarda, la Fondazione Don Carlo Gnocchi e gli Istituti Clinici Scientifici Maugeri nei “Servizi per la presa in carico di patologie specifiche”; la Cooperativa Medici Milano Centro e la Provincia Autonoma di Trento nei “Servizi a supporto delle cure primarie”; l’Asst di Pavia, la Fondazione Poliambulanza e il Nuovo Ospedale Civile di Sassuolo nella “Gestione di processi clinici e assistenziali”.

Questi gli 11 finalisti del Premio Innovazione Digitale in Sanità 2021 del Politecnico di Milano, l’iniziativa dell’osservatorio innovazione digitale in sanità (www.osservatori.net) che crea occasioni di conoscenza e condivisione dei migliori progetti di utilizzo del digitale come leva di innovazione e miglioramento nel mondo della Sanità.

A giugno 2020 l’azienda sanitaria locale di Pescara ha introdotto una piattaforma di collaborazione clinica per la gestione delle patologie croniche e per la gestione dell’emergenza Covid. Il modulo dedicato alla gestione delle patologie croniche consente di inviare messaggi, notifiche e promemoria, scambiare documenti fra medici e pazienti, raccogliere i dati provenienti dai diversi dispositivi diagnostici digitali e di fruire di servizi di Telemedicina. Il modulo dedicato all’emergenza Covid permette a Mmg (medici di medicina generale), Pls (pediatri di libera scelta) e Usca (unità speciali di continuità assistenziale) di gestire la prenotazione del tampone molecolare e di accedere alla documentazione relativa ai pazienti (es. referto, attestato di fine quarantena, ecc.). Da giugno 2020 hanno collaborato attraverso la piattaforma 417 tra Mmg, Pls e medici di continuità assistenziale, 31 specialisti, 34 operatori Usca, 130 referenti Siesp e operatori di distretto e oltre 500 operatori sanitari coinvolti in screening con test antigenici rapidi. Tra luglio 2020 e marzo 2021 sono stati scambiati 17mila referti di diabetologia e sono stati prescritti 5mila farmaci, garantendo la comunicazione fra Mmg e pazienti e limitando l’affluenza negli ambulatori. Il modulo Covid ha gestito 66mila richieste di tamponi, oltre 166mila referti molecolari, 120mila screening rapidi, 24mila schede di casi positivi, 13mila schede di sorveglianza sanitaria e oltre 20mila attestati di inizio e fine quarantena.

Il 26 maggio saranno proclamati i vincitori per ciascuna categoria in occasione del Convegno “Sanità digitale oltre l’emergenza: più connessi per ripartire”. Nell’ambito del Convegno, che sarà trasmesso in live streaming gratuito, a partire dalle 14, saranno presentati i casi finalisti e una giuria qualificata voterà in diretta il vincitore per ciascuna categoria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio Innovazione Digitale in Sanità 2021, la Asl di Pescara tra 11 finalisti

IlPescara è in caricamento