rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Attualità

Il sorriso di Pallina Rossa contro il dolore, l'artista sordo clown tra i bambini dell'ospedale [FOTO]

Il progetto è stato curato dalle associazioni Accessibilità & Eventi Deaf Aps e Volontari senza Frontiere Protezione Civile di Pescara con il patrocinio e la collaborazione dell’assessore Nicoletta Di Nisio

Un sorriso contro il dolore di Pallina Rossa, l'artista sordo clown tra le corsie dell'ospedale di Pescara nei reparti che ospitano i bambini.
A curare il progetto sono state le associazioni Accessibilità & Eventi Deaf Aps e Volontari senza Frontiere Protezione Civile di Pescara con il patrocinio e la collaborazione dell’assessore Nicoletta Di Nisio.

All'evento hanno partecipato Donatella Ruggieri, presidente dell’associazione Accessibilità & Eventi Deaf Aps, il presidente di Vsf-Volontari Senza Frontiere Antonio de Simone, la volontaria di Vsf Fabrizia Longo (Fabry Longo) settore disabilita associazione, l’assessore Nicoletta Di Nisio, l’artista sordo clown, Maurizio Scarpa, in arte Pallina Rossa. 

Maurizio e la Pallina Rossa, artista sordo (lingua dei segni italiana), ha girato mezzo mondo partecipando a numerosi Festival di Teatro, ha preso parte a numerose trasmissioni televisive, a Festivals di Artista di Strada e ha fatto tournes in ospedali, case di riposo e carceri minorili. È stato animatore per un gruppo di bambini bielorussi ospiti del comitato Chernobyl italiano. Maurizio Scarpa, che si definisce uomo di spettacolo "esperto in tutte le necessità e bisogni", è nato a Taranto nel 1966. Ho conseguito il diploma di maturità professionale di odontotecnico, iniziato la carriera artistica nel 1985, lavorando sulle tecniche del teatro di piazza, clownerie, mimo e illusionismo. In quello stesso anno ha fondato il teatro per sordi a Taranto. Qui il teatro appare come specchio della vita con il riso, il sorriso, il pianto e la magia e vista non solo come illusione ma anche come inganno. Nel 1989 si è trasferito a Roma. Sempre in quello stesso anno ha sostituito un attore della compagnia (Francesco Sassu) nella parte di Scariotto in “C’era una volta Rugantino”, lavoro presentato per l’occasione al The Deaf Way di Washington D.C. Successivamente è Escamillo, il torero (Carmen), poi Benedetto Pinglet (Hotel del libero Scambio) e quindi attore nelle commedie “Centocinquanta la gallina canta” e “Il Ciambellone” di A. Campanile. Recentemente è stato il duca di Valmonte nella commedia di Feydeau “La dama di Chéz-Maxim”. Successivamente ha recitato una commedia dal titolo “Servizio completo” e “Il Cilindro” organizzata dal Laboratorio Zero dell`ENS di Roma, una rappresentazione brillante che in chiave ironica rispecchia i dispiaceri della vita quotidiana.

Come Pallina Rossa il suo obiettivo è quello di portare il buonumore tra i letti degli ospedali dove anche la speranza sembra morire. Tante giornate dedicate al divertimento dei più piccoli con la pallina rossa, con le sue gag e le sue azioni buffe e strampalate per scatenare sorrisi e risate a non finire per i piccoli ricoverati. Pagliaccio adulto ma “con il cuore da bambino” che si presenta sul palco con una valigia piena di trucchi, trovate buffe, oggetti e ammennicoli con cui animare le gags via via più catastrofiche e strampalate.

Pallina Rossa bambini ospedale Pescara

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sorriso di Pallina Rossa contro il dolore, l'artista sordo clown tra i bambini dell'ospedale [FOTO]

IlPescara è in caricamento