rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Attualità

Un grande parco e i silos per il parcheggio delle auto, deciso il progetto per l'area di risulta

La giunta comunale di Pescara, guidata dal sindaco Carlo Masci, ha approvato il progetto che prevede una spesa di quasi 16 milioni di euro

Un grande parco centrale e i silos per i parcheggi della automobili.
Questo il futuro prossimo per l'area di risulta di Pescara, la più grande incompiuta della città negli ultimi 30 anni.

La giunta comunale guidata dal sindaco Carlo Masci infatti, dopo che la gara d'appalto per la ricerca di un privato che se ne occupasse, ha votato un'apposita delibera per un progetto di riqualificazione dell'area dove passava il tracciato ferroviario.

Il progetto di fattibilità è stato approvato grazie a 15 milioni e 900 mila euro già assegnati dalla Regione Abruzzo. Lo scopo dell'amministrazione comunale è quello di avviare, al massimo entro il 2023, gli interventi di riqualificazione che potranno regalare un nuovo volto alla zona centrale della città. Il progetto, come si legge nella delibera, prevede un grande parco urbano a servizio della città e della sua area vasta; una infrastruttura viaria di attraversamento; aree e strutture per la razionalizzazione e l’organizzazione del traffico delle autolinee locali, nazionali e internazionali; aree e manufatti per la realizzazione di edifici multipiano (fuori terra e interrati) per la sosta degli autoveicoli; un ampio spazio pubblico di relazione, a completamento della sequenza di piazze attualmente disposte lungo l’asse mare-monti; manufatti e relative aree pertinenziali a servizio delle attività del nuovo parco urbano; percorsi di attraversamento dedicati alla mobilità ciclabile ed ecologica di riconnessione con e a completamento della rete esistente.

Questo invece il dettaglio dei costi previsti: realizzazione della bonifica delle aree (vecchio sedime della ferrovia) con fresatura e scarifica del terreno, 2 milioni 800mila euro; realizzazione della nuova viabilità con la superficie carrabile della stazione degli autobus, dei parcheggi a raso e dei piazzali, un milione 914 mila euro; silos per i posti auto in struttura, 8 milioni 100 mila euro. Totale, 12 milioni 814mila euro. Inoltre è prevista la realizzazione del parco urbano, il cui iter progettuale avverrà in una fase successiva della durata di sei mesi, che occuperà un’area di cantiere di 28.500 metri quadrati. La spesa prevista è di 3 milioni 335 mila euro, per un totale di 15 milioni e 900 mila euro.

I parcheggi avranno una disponibilità di circa 2 mila stalli per la sosta, una quantità di poco superiore all’offerta attuale, e di 100 box-auto privati. Previsto inoltre l’inserimento di superfici di servizio a carattere commerciale all’interno e a margine del nuovo parco. Inoltre è stata deciso di completare la sequenza pedonale degli spazi pubblici lungo l’asse mare-monti attraverso la realizzazione di un partérre di pregio in diretta continuità con le aree pedonali di corso Umberto I e di tutto il cosiddetto "centro commerciale naturale".

Ulteriori dettagli relativi al progetto verranno forniti nella giornata odierna dal sindaco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un grande parco e i silos per il parcheggio delle auto, deciso il progetto per l'area di risulta

IlPescara è in caricamento