Avviati i lavori per l'automazione degli ingressi nel parcheggio dell'area di risulta

Non è prevista alcuna chiusura visto che l'intervento verrà eseguito di notte per limitare i disagi all'utenza

Sono stati avviati i lavori per l'automazione degli ingressi nel parcheggio dell'area di risulta di Pescara.
Non è prevista alcuna chiusura visto che l'intervento verrà eseguito di notte per limitare i disagi all'utenza.

Il cantiere è stato consegnato nella mattinata odierna, giovedì 10 settembre, e riguarda i tre varchi di accesso al parcheggio: via Pisa, viale Alcide De Gasperi e piazza della Repubblica.

Le opere dovrebbero essere completate, prevedibilmente, entro la metà di ottobre, e fanno parte di un progetto di evoluzione tecnologica che Pescara Multiservice sta attuando negli ultimi mesi e che comprende anche la digitalizzazione del servizio di acquisto degli abbonamenti.

Il cantiere è partito da via Pisa, ma si estenderà rapidamente anche agli altri due ingressi: questo per consentire un utilizzo più razionale dei macchinari necessari all'esecuzione dei lavori da parte dell'impresa, con conseguente contingentamento dei tempi.
«La parte più complessa dei lavori», fa sapere l'assessore alla Mobilità Luigi Albore Mascia, «è concentrata nei primi diciotto giorni. Questa mattina è iniziata la definizione degli spazi, con una prova di posa dei cordoli e nei prossimi giorni si procederà innanzitutto con gli scavi necessari all'interramento dei cavi. Poi verranno installate tre sbarre automatiche, con una segnalazione che avviserà gli automobilisti della disponibilità di posti all'interno del'area: con semaforo verde sarà possibile accedere acquisendo il tagliando di ingresso».

Questo, invece, quanto aggiunge Vincenzo Di Tella, presidente di Pescara Multiservice, «al termine della sosta sarà possibile pagare sia alla consueta cassa automatica, anche utilizzando la carta di credito, sia direttamente alla sbarra con il qrcode e il telefonino. Il sistema verrà anche collegato alle nostre app di gestione della sosta. In questo caso il sistema riconoscerà il pagamento effettuato consentendo l'uscita». Con l'automazione si ridurrà, fino ad azzerarsi, il rischio di evasione e per il personale sarà anche più semplice effettuare i controlli. Controlli che sono già automatizzati per gli abbonati che effettuano acquisto e rinnovo mensile online.

«Il periodo Covid», sottolinea Giovanni Cozzi, direttore di Pescara Multiservice, «ha dato impulso a molti progetti sui quali stavamo già lavorando per essere più vicini ai cittadini, per evitare file, far risparmiare tempo e consentire una fruizione agile delle aree di sosta. Nel caso dell'automazione degli accessi alle aree di risulta abbiamo voluto impiantare strumenti estremamente flessibili che possano essere poi diversamente dislocati e utilizzati qualora si decida per quell'area una diversa destinazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Oddo dopo l'esonero dal Pescara cita Pirandello

Torna su
IlPescara è in caricamento