rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Attualità

Barriere architettoniche, il consiglio comunale approva le linee guida del Peba

L'assise civica di Pescara ha approvato all'unanimità le linee guida del il piano per l'eliminazione delle barriere architettoniche

Sono state approvate all'unanimità in consiglio comunale a Pescara le linee guida del Peba, il piano per l'eliminazione delle barriere architettoniche.
In questo modo vengono messe le fondamenta per la redazione di un progetto e la realizzazione di un programma che mirano a costruire il futuro di una città autenticamente inclusiva, dal punto di vista della mobilità e dell'urbanistica.

«Si tratta di uno strumento che mette la persona al centro della comunità», dice l'assessore alla Mobilità e ai Lavori pubblici, Luigi Albore Mascia, «e completa la visione che noi abbiamo di una città che deve essere accessibile e fruibile da tutti coloro che vogliono viverla, siano residenti, lavoratori e studenti fuori sede, turisti. Eliminare le barriere architettoniche significa offrire a tutti le stesse opportunità di vivere Pescara, cancellando gli ostacoli o realizzando strutture che agevolino l'accesso».

Le intenzioni puntano a una zonizzazione della città, una suddivisione in ambiti territoriali all'interno dei quali verrà eseguita una mappatura delle strutture esistenti e con la successiva elaborazione degli interventi a seconda di priorità definite. Nel frattempo proseguirà la fase di ascolto, in realtà già preliminarmente avviata attraverso alcuni incontri già in fase di redazione delle linee guida approvate in consiglio, che coinvolgerà tutti i portatori di interessi, associazioni e stakeholder. Un percorso inclusivo che mira ad una pianificazione che sia realmente rispondente alle esigenze non solo delle persone con disabilità, ma anche di chi, ad esempio le mamme con il passeggino, incontra ostacoli in una condizione temporanea di difficoltà.

«Il Peba non è soltanto uno strumento di pianificazione», conclude Albore Mascia, «ma un documento che porta con sé un sistema di valori attraverso il quale una città migliore e un sistema sociale che attui effettivamente, almeno nella mobilità, i principi delle pari opportunità. Voglio ringraziare i presidenti delle commissioni Politiche sociali, Mobilità e Lavori Pubblici, rispettivamente Maria Rita Carota, Armando Foschi e Massimo Pastore, con tutti i componenti di maggioranza e opposizione, per la grande collaborazione che ci ha consentito di arrivare in maniera unitaria e condivisa a raggiungere questo obiettivo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barriere architettoniche, il consiglio comunale approva le linee guida del Peba

IlPescara è in caricamento