rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Attualità

Sì all'ampliamento di via Benedetto Croce: all'incrocio con via Vespucci sarà realizzata una rotatoria

Con l'approvazione in consiglio comunale anche dell'immediata eseguibilità il progetto prende forma, ora avanti con gli espropri. Il presidente Antonelli: "Opera attesa da 50 anni, grande soddisfazione"

Con 18 voti favorevoli e 8 astenuti il consiglio comunale ha approvato oggi il progetto definitivo per l'allargamento di via Benedetto Croce all'altezza dell'intersezione con via Vespucci (nello specifico con via don Pasquale Brandano). Si tratta di uno dei tre sub-interventi previsti dall'intervento per il collegamento dell’asse attrezzato di Pescara e l'adeguamento dello svincolo della statale 714; progetto pensato nell'ottica della riqualificazione urbana dell'area vicina al porto e migliorare il collegamento proprio con l'asse attrezzato. 

Sarà realizzata una rotatoria che permetterà di fluidificare il traffico e, in particolare, di muovere da piazza della Marina fino allo stadio utilizzando un unico tracciato. Già dalla giornata di domani si procederà dunque all’avvio dell’iter procedurale di esproprio su cui, ha detto in aula il sindaco Carlo Masci, i proprietari hanno contestato esclusivamente l'indennizzo calcolato dagli uffici per cui l'unico step ulteriore potrebbe essere, qualora ne facessero richiesta, che si proceda ad un ricalcolo con l'obiettivo di chi si vedrà espropriato il terreno di ottenere il 10 per cento in più così come previsto dalle norme. Di una cosa il sindaco è certo: “il progetto non si ferma”.

L’intervento complessivo comporta un investimento di 2 milioni e 77mila euro (di cui 1 milione e 460mila euro per l’acquisizione di aree e immobili e 465mila euro di lavori). Ottenuta in aula anche l'immediata eseguibilità, visto il carattere d’urgenza legato alla necessità di poter fruire prima delle scadenze di legge dei finanziamenti derivanti dal Fondo di sviluppo e coesione (Fsc). “Credo si tratti di un passaggio di straordinaria importanza - dichiara il presidente Marcello Antonelli -. Tutti i pescaresi, non solo i residenti di Pescara Porta Nuova, sanno quanto fosse importante creare una valida alternativa alla viabilità cittadina per chi si muove in direzione longitudinale da nord e da sud. Oggi poniamo fine con questo voto del consiglio a una questione di cui si parlava da oltre 50 anni e questo è motivo di grande soddisfazione”.

Alcuni dubbi sono stati sollevati dagli esponenti del Pd in merito alla celerità con cui la delibera è arrivata in aula, mentre dalla maggioranza è arrivato il plauso per l'impegno della commissione lavori pubblici presieduta da Massimo Pastore che proprio questa mattina ha espresso parere favorevole.

La consigliera comunale del partito democratico Stefania Catalano ha chiesto in particolare chiarimenti sull'abbattimento di alcuni alberi così come previsto dal progetto. A risponderle il sindaco Masci che ha sì confermato che cinque alberi saranno eliminati, ma che si sta lavorando in accordo con la soprintendenza e che la stessa prevede la loro sostituzione con altre 15 piante per le quali è stato stabilito un preciso posizionamento.

Il progetto di allargamento di via Benedetto Croce è  uno dei tre previsti dal progetto complessivo. Il terzo è quello dell'abbattimento del cosiddetto “svincolo a trombetta” dell'asse attrezzato, ovvero lo svincolo a sud della città, a poca distanza dal confine con Francavilla al Mare pensato anche nell'ottica dell'accorpamento e la valorizzazione della pineta dannunzianza. Ampliamento per il quale sempre nel consiglio di oggi sono state approvate due delibere con cui si dà il via all'iter per gli espropri per l'allargamento del comparto 3 e del comparto 1.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sì all'ampliamento di via Benedetto Croce: all'incrocio con via Vespucci sarà realizzata una rotatoria

IlPescara è in caricamento