Attualità Caramanico terme

Disposto l'approfondimento del dossier sulla cattedrale di Caramanico

Come annunciato dal senatore Luciano D'Alfonso, il ministro dei beni culturali Dario Franceschini ha accolto la richiesta di intervento formulata a inizio marzo da Mario Mazzocca, capogruppo consiliare di ‘Uniti per Caramanico’

Disposto l'approfondimento del dossier sulla cattedrale di Caramanico. Come annunciato dal senatore Luciano D'Alfonso, il ministro dei beni culturali Dario Franceschini ha accolto la richiesta di intervento formulata a inizio marzo da Mario Mazzocca, capogruppo consiliare di ‘Uniti per Caramanico’

D’Alfonso, circa due mesi fa, aveva presentato un'interrogazione a risposta orale per conoscere azioni e iniziative intraprese «per dare concreta attuazione alla Delibera Cipe del 22 dicembre 2017 e per evitare che il ritardo accumulato e la mancata, sino ad oggi, adozione delle necessarie procedure giungano a causare ulteriori progressivi peggioramenti se non danni irreversibili alla cattedrale di Santa Maria Maggiore in Caramanico Terme».

Durante la notte tra il 19 e il 20 gennaio 2017 si era infatti verificato un parziale cedimento del tetto della cattedrale. Mazzocca parla di «tempi biblici che il nostro monumento non si può più permettere», aggiungendo:

«Per questo e altro abbiamo interessato il ministro Franceschini affinché si faccia carico della problematica e con il quale a breve affronteremo direttamente la questione nella riedizione dell’incontro già previsto e poi non celebratosi a causa dell’insorgenza dell’emergenza sanitaria ancora in atto». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disposto l'approfondimento del dossier sulla cattedrale di Caramanico
IlPescara è in caricamento