Domenica, 21 Luglio 2024
Attualità

Il tenente colonnello dei carabinieri Bandelli lascia Pescara e il reparto operativo

L'ufficiale dell'Arma Antonio Bandelli si trasferisce dal capoluogo adriatico a Mondragone in provincia di Caserta per assumere il comando del Reparto Territoriale

Il comandante del reparto operativo - Nucleo investigativo di Pescara, il tenente colonnello Antonio Bandelli lascia l’Abruzzo.
Bandelli dopo 4 anni lascerà il capoluogo adriatico per assumere il comando del Reparto Territoriale carabinieri di Mondragone.

Pugliese di origine, nell’Arma dal 1989, è giunto in Abruzzo con le spalle già forgiate dalle pluriennali esperienze maturate in giro per l’Italia e in particolar modo a Torre Annunziata, in provincia di Napoli, e Foggia.

«L’integerrimo rigore morale e la sua grande preparazione professionale», si legge in una nota del Comando provinciale, «hanno consentito al nucleo investigativo di Pescara di raccogliere numerosi successi operativi tra cui spicca l’operazione antimafia della scorsa primavera, coordinata dalla direzione distrettuale antimafia di L’Aquila, che ha portato all’arresto di 20 persone appartenenti a un gruppo criminale composto prevalentemente da nuclei familiari residenti nel quartiere Rancitelli per i quali, per la prima volta nel capoluogo adriatico, è stata riconosciuta l’appartenenza a un’organizzazione mafiosa e a cui è stata contestata la condotta di cui all’articolo 416 bis del codice penale».

Il comandante provinciale di Pescara, Riccardo Barbera, ha salutato l'ufficiale augurandogli un buon lavoro, convinto che anche nel nuovo contesto lavorativo sapranno assicurare la massima dedizione e conseguire importanti risultati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tenente colonnello dei carabinieri Bandelli lascia Pescara e il reparto operativo
IlPescara è in caricamento