Attualità

Antenne 5g, le richieste del comitato Stop 5g Pescara: "No ai ripetitori in città"

Giovanna Anniciello portavoce dello STOP 5g Pescara, e Tonia Di Giovacchino, portavoce STOP 5G Abruzzo lanciano un appello al sindaco Masci sulla questione delle antenne 5

Una serie di richieste al sindaco di Pescara ed all'amministrazione comunale, per bloccare l'installazione delle antenne 5g su tutto il territorio comunale. Giovanna Anniciello portavoce dello Stop 5gPescara, e Tonia Di Giovacchino, portavoce Stop 5g Abruzzo intervengono in merito ai possibili rischi ed alla disinformazione legata alla tecnologia 5G che potrebbe avere effetti dannosi per la salute.

ANTENNE 5G, STOP A MONTESILVANO

Secondo il comitato, gli impianti vanno esclusi soprattutto nelle zone dove sono presenti scuole, parchi, ospedali ed abitazioni e per questo hanno inoltrato varie richieste al Comune, in particolare di inserire nel regolamento e piano per l'installazione di antenne degli articoli che escludono gli impianti 5g, il monitoraggio periodo del campo elettromagnetico degli impianti già presenti, assieme alla Asl. Inoltre, di escludere gli impianto di Srb dai siti sensibili, delocalizzandole su siti pubblici lontani dalle fasce protette, oltre alla dismissione dei Wifi dalle scuole, in favore di una cablatura.

Oltre a questi quesiti rivolti in relazione al Regolamento-Piano Antenne chiediamo al sindaco Carlo Masci e all’amministrazione comunale se sussiste la volontà di opporsi alla “sperimentazione della tecnologia del 5G” attraverso tutte le azioni che possano rientrare nei propri ambiti di competenza avviando un rapporto di interazione sinergica con Stop 5G Pescara e Stop 5G Abruzzo
per tutelare la salute pubblica e l’ambiente

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antenne 5g, le richieste del comitato Stop 5g Pescara: "No ai ripetitori in città"

IlPescara è in caricamento