Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità

A.m.A., scuola di arti performative del centro-sud Italia, a caccia di talenti abruzzesi

Da ottobre al via la formazione con un grande team di docenti: “Puntiamo ad un polo attrattivo che ‘sforni’ nuove stelle del Musical”

Da oggi anche i giovani talenti abruzzesi che aspirano a diventare performer professionisti per poi, magari, un giorno, calcare la grande scena del Musical, avranno l’opportunità di formarsi alla A.m.A., la prima scuola nazionale di arti performative del sud Italia peninsulare. Dunque il capoluogo dauno a nord della Puglia si candida a diventare centro di gravità permanente del Musical e può iniziare da qui il sogno nel cassetto di molti giovani: intraprendere quella strada che da Pescara (e dall’Abruzzo) può portare a Broadway passando per Foggia, grazie a una squadra di docenti che annovera i migliori professionisti del settore, navigati personaggi e performer di spicco nazionale, i quali, oltre al grande bagaglio di tecniche e conoscenza specifiche, potranno rappresentare per gli allievi della Scuola anche un ponte importante per l’inserimento lavorativo nei grandi circuiti del Musical e delle Arti performative.

Le cattedre di insegnamento inserite nel programma didattico sono affidate ad attori, registi, coreografi e vocal coach del calibro di Alex Procacci (vocal coach di Lorella Cuccarini), Silvia Di Stefano (“figlioccia” artistica del grande Stefano D’Orazio dei Pooh), Lena Biolcati (popolare interprete canora già vincitrice della 35esima edizione Festival di San Remo nella sezione “Nuove Proposte”), Simone Leonardi, Gabriele Colferai, Vittorio Matteucci, Graziano Galatone, Cristian Ruiz, Luca Giacomelli, Deborah Desideri, Lucy Petrucci, Daniela Desideri e Valerio Moro. 

Da ottobre partirà la formazione con un grande team di docenti: “Puntiamo ad un polo attrattivo che ‘sforni’ nuove stelle del Musical”, fanno sapere dalla “A.m.A.”. Grazie al gemellaggio con la “Nma” (“New Musical Academy”) di Roma, durante il percorso triennale, gli allievi avranno la possibilità di perfezionare la formazione attraverso mini-stage di studio all’estero.

Il progetto - che verrà presentato a Foggia, in conferenza stampa sabato 25 settembre, alle ore 10.30 nella sede operativa in via Capozzi, 82 - costituisce un’evoluzione nel segno del proficuo lavoro svolto, per 8 anni, dall’Accademia Musical Art di Paolo Citro, che vanta, nel tempo, collaborazioni con il compianto re del musical, Manuel Frattini, e con il ballerino professionista di “Amici”, Gabriele Esposito, solo per citarne alcuni, e che, con la Compagnia Crew Slup (realtà fondatrice della Scuola), ha incassato successi in giro per l’Italia con il musical “Mamma mia!”, rappresentato anche in una delle location più suggestive al mondo come la Valle dei Templi di Agrigento.

La selezione dei giovani aspiranti (di età compresa tra i 18 e i 30 anni, come da target della scuola indicato dal regolamento) è in corso d’opera e si completerà con le due audizioni previste il 26 settembre a Bari (presso la Scuola di Danza e Spettacolo “Heron”), il 27 settembre a Francavilla Fontana (presso la “LifeCore Fit”) e il 28 settembre a Foggia (presso l’Accademia Musical Art).

Chiunque voglia candidarsi può inviare e-mail ad a.musical@gmail.com oppure contattare il 328.9223022. Alle prove selettive si chiede ai candidati di portare: per la sezione canto un brano a memoria in lingua italiana o straniera, che sia un up-tempo o una ballad di massimo 3 minuti (eventualmente effettuare un taglio) tratti da un musical di successo; per la danza e la recitazione verranno invece richieste esibizioni estemporanee.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A.m.A., scuola di arti performative del centro-sud Italia, a caccia di talenti abruzzesi

IlPescara è in caricamento