menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli studenti dell'Alberghiero De Cecco protagonisti di due progetti di prevenzione oncologica assieme alla Lilt

I due progetti si chiamano "Guadagnare Salute con la Lilt" e "50 sfumature di prevenzione" che si svilupperanno attraverso degli incontri

Saranno protagonisti di due progetti dedicati alla prevenzione oncologica gli studenti dell'istituto alberghiero di Pescara "De Cecco". Lo ha fatto sapere la dirigente scolastica Di Pietro che ha seguito l'avvio dei progetti, coordinato dalla professoressa Fiorilli e condiviso con la Lilt Abruzzo del coordinatore Lombardo.

Saranno sviluppati una serie di incontri online per fare informazione e prevenzione, dedicata quindi alla dieta da seguire per essere in salute e dalla conoscenza delle malattie sessualmente trasmissibili. La dirigente Di Pietro ha spiegato come sia ancora più importante oggi, in tempo di pandemia, fare educazione alla salute per i giovani:

"È evidente che resta fondamentale parlare di prevenzione non solo in riferimento al Covid, ma anche di prevenzione oncologica perché è chiaro che la pandemia da coronavirus non ha fermato il cancro, dunque seppur inevitabilmente assorbiti da un problema che tutti sentiamo come vicino, dominante, incombente, ci sembra opportuno ricordare e coinvolgere i nostri studenti in progetti che mirano alla prevenzione dei tumori, fornendo loro gli strumenti per sapere come nutrirsi in modo sano, fondamentale in un annoin cui siamo un po’ tutti costretti alla sedentarietà e a restare in casa, ma toccando anche temi importanti per gli adolescenti, ovvero le malattie sessualmente trasmissibili, che non si riducono al solo Hiv, ma sono anche il papilloma virus o l’epatite che possono agevolare l’insorgenza dei tumori".

Il presidente Lombardo ha sottolineato come al primo appuntamento abbiano partecipato 80 studenti, dimostrando un interesse straordinario e maturo per il tema legato alla sessualità e per l'informazione sulla corretta alimentazione e stile di vita. I ragazzi ora svilupperanno un lavoro laboratoriale per poi passare ad un elaborato 4.0.

"Il progetto quest’anno coinvolgerà non solo gli studenti, ma anche i docenti e le famiglie, proprio perché la prevenzione deve saper abbracciare non solo il singolo studente, ma tutto il suo vissuto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento