menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il parere di Albani: "L'estate folle in Abruzzo è costata 500 morti, per Natale serve prudenza"

A sottolinearlo, come riferisce Ansa Abruzzo, è Alberto Albani, referente per le emergenze della Regione Abruzzo e a capo della task force sull'emergenza coronavirus

Serve prudenza nelle imminenti festività natalizie sul fronte del contenimento del contagio da Covid-19 (Coronavirus).
A sottolinearlo, come riferisce Ansa Abruzzo, è Alberto Albani, referente per le emergenze della Regione Abruzzo e a capo della task force sull'emergenza coronavirus.

«L'estate folle in Abruzzo ci è costata oltre 500 morti. Le maggiori libertà per le festività natalizie non devono assolutamente essere lette come un "liberi tutti"», dice Albani, «ci auguriamo che ci sia un maggiore senso di responsabilità, anche perché quello che accadrà a gennaio e l'eventuale terza ondata dipenderanno esclusivamente dai nostri comportamenti in queste settimane». 

Inoltre Albani, che è anche membro del gruppo tecnico scientifico regionale (Gtsr), fa notare che «la situazione sta migliorando: i contagi scendono e diminuisce pure la pressione sugli ospedali, anche se in modo estremamente lento».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento