rotate-mobile
Attualità

Aiuti all'Ucraina, il grazie di Fiorilli ai cittadini e agli imprenditori

Le parole del vicepresidente del consiglio comunale sulla gara di solidarietà partita dopo l'apertura del Coc per la raccolta dei beni da inviare oltreconfine

“Decine e decine di scatoloni e centinaia di prodotti stanno arrivando, in queste ore, nel centro di raccolta pro-Ucraina allestito dall’amministrazione comunale di Pescara che rivolge un ringraziamento istituzionale a tutti quei privati, semplici cittadini o grandi aziende, che in queste ore si stanno mettendo a disposizione per aiutarci ad affrontare l’emergenza guerra all’estero e anche la situazione straordinaria che stiamo già fronteggiando a Pescara con l’arrivo dei profughi”. Il grazie arriva dal vicepresidente del consiglio comunale Berardino Fiorilli che un ringraziamento particolare lo rivolge all'azienda di Città Sant’Angelo, la Cellulose converting solutions “che ha già inviato – spiega - 6 scatoloni di pannolini per bambini che entro poche ore partiranno alla volta del Paese che sta vivendo sotto l’attacco dell’esercito russo, un esempio di solidarietà che emoziona e che, ancora una volta, lascia emergere il grande cuore dell’Abruzzo”.

“Come sempre l’emergenza suscita quelle emozioni che poi si concretizzano in gesti di fratellanza concreti e tangibili – aggiunge Fiorilli -. Dinanzi alla tragedia che negli ultimi giorni ha colpito l’Ucraina, sotto il fuoco delle bombe, a fronte dell’esercito di profughi che sta cercando la salvezza attraverso la fuga, soprattutto donne con bambini al seguito, ma anche di coloro che invece, per scelta o per costrizione, stanno rimanendo in Ucraina, dove però scarseggiano generi di prima necessità di ogni tipo, l’amministrazione comunale ha aperto il Coc, coordinando la fase di raccolta dei prodotti di primaria importanza, dal cibo a lunga conservazione a indumenti, dai prodotti sanitari a quelli per l’igiene, e abbiamo ovviamente lanciato un appello a tutti coloro che, in qualunque maniera, possono contribuire a sostenere chi veramente ha perso tutto”. “E la risposta non si è fatta attendere – ribadisce -: nelle ultime ore cittadini, famiglie, e soprattutto imprenditori”. “Alla Cellulose converting solution così come a ogni singolo cittadino che sta concretamente facendo sentire il proprio sostegno alla popolazione ucraina – conclude il vicepresidente – va la gratitudine dell’intera amministrazione comunale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aiuti all'Ucraina, il grazie di Fiorilli ai cittadini e agli imprenditori

IlPescara è in caricamento