Guardie giurate aggredite in ospedale, l'Ugl torna a chiedere un incontro al prefetto

Il sindacato vuole incontrare prefetto, Questura e Asl per affrontare il tema della sicurezza allo "Spirito Santo" visto che spesso di verificano aggressioni nei confronti di chi opera al suo interno

La nuova aggressione subita sabato da due guardie giurate, dell'istituto di vigilanza Aquila, nell'ospedale di Pescara porta il sindacato Ugl a chiedere nuovamente un incontro al prefetto per discutere della questione sicurezza all'interno dello "Spirito Santo".
Come spiega il segretario Fabio Urbini, a oggi non c'è nemmeno stato l'incontro con la Asl, richiesto per vaccinare i dipendenti in servizio nelle Ausl e la fornitura di guanti anti taglio e un protocollo ufficiale da seguire.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ospedale Pescara: aspirante suicida picchia e ferisce due guardie giurate

«Visto che a oggi», si legge nella nota del sindacato, «non c’è stato seguito alla richiesta di incontro inoltrata al prefetto di Pescara, siamo a richiedere con urgenza un incontro che coinvolga anche la Questura e la Ausl per verificare quanto sta succedendo all’ospedale di Pescara che quotidianamente vede medici, infermieri e guardie giurate farsi refertare per le aggressioni subite all’interno dello stesso». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, scatta la protesta a Pescara: corteo da piazza Muzii fino al Comune

  • SuperEnalotto bacia l'Abruzzo con una maxi vincita: centrato il "5" da 100.375,95 euro

  • Maxi frode e corruzione all'Uoc di Cardiochirugia di Chieti: arresti anche a Pescara

  • Coronavirus, Marsilio firma nuova ordinanza: "Didattica a distanza per scuole superiori e università"

  • La provocazione di un cittadino: "Da domani, in macchina, percorrerò le piste ciclabili"

  • Coronavirus, centinaia di persone in coda a Pescara in attesa del tampone: rischio contagio [FOTO]

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento