Attualità Rancitelli

Aggressione Brumotti, i residenti di Rancitelli attaccano il sindaco: "Siamo cittadini di serie B"

Il comitato di quartiere di Rancitelli replica alle scuse del sindaco Masci per l'episodio dell'aggressione dell'inviato di Striscia la Notizia Brumotti

Duro attacco del comitato dei residenti di Villa del Fuoco - Rancitelli al sindaco Masci, dopo le scuse del primo cittadino per l'aggressione subita dall'inviato di Striscia la Notizia Brumotti. I residenti ricordano a Masci come le promesse fatte in campagna elettorale e subito dopo la sua elezione siano di fatto state disattese, a partire dalle telecamere da installare e dal potenziamento della presenza dei vigili urbani, mentre in centro in pochi giorni è stato aperto il presidio della polizia municipale nei silos della stazione.

Per questo, il comitato parla di cittadini di serie A in centro e cittadini di serie B in periferia, e cita le parole del sindaco:

“Ci dovremo muovere subito con gli sfratti nei confronti di quelli che si sono macchiati di reati, oppure sono occupanti abusivi. Lo chiedono a gran voce i cittadini delle periferie” . Queste sono sempre parole sue. Vuole un piccolo bilancio dell'attività della sua amministrazione?

- Esecuzione di decreti di sequestro penale emessi dall’autorità giudiziaria per i quali il Comune non ha avuto alcuna iniziativa se non quella di impiegare con fondi regionali le operazioni di sgombero;

- “Sfratti” annunciati per il 15 settembre: siamo al 28 settembre e di questi fantomatici sfratti nemmeno l’ombra. Ma almeno una cosa è cambiata! Ed è la consapevolezza dei residenti i quali, grazie anche all'attività divulgativa del comitato, adesso sono in grado di capire chi li vuole prendere per il naso

Il comitato si dice esaperato da una situazione ingestibile e per questo ha convocato una riunione per stasera 30 settembre alle 21 nel salone della parrocchia dei ss. Angeli Custodi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione Brumotti, i residenti di Rancitelli attaccano il sindaco: "Siamo cittadini di serie B"

IlPescara è in caricamento