menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agenzia Entrate, sit in dei lavoratori: chiedono il pagamento del salario accessorio

La protesta stamane in piazza Italia, davanti alla Prefettura. Traniello, segretario Funzione Pubblica Cisl: "Tra Quota 100 e la Fornero, con circa il 20% di lavoratori che andranno in pensione, si rischierà di sguarnire ulteriormente gli organici"

Questa mattina in Piazza Italia, davanti alla Prefettura, i lavoratori abruzzesi dell'Agenzia delle Entrate hanno tenuto un sit-in di protesta per chiedere al Governo il rispetto degli accordi economici. Ecco cosa ha spiegato Vincenzo Traniello, segretario della Funzione Pubblica Cisl:

"I motivi della protesta sono duplici. Da una parte c'è il problema del ricevimento, ormai da tre anni, del salario accessorio che incide per il 20-25%. Dall'altra c'è il blocco dei turnover che fa scoppiare il front-office, e a breve a tutto questo si aggiungerà anche la problematica di Quota 100 e con i pre-pensionamenti, e con la conseguenza di una situazione difficile che va a incidere sui servizi da dare ai cittadini".

In Abruzzo sono interessati da questa vertenza 1200 lavoratori, mentre nel Paese quasi 38mila:

"Bisogna tenere conto - ha aggiunto Traniello - che tra Quota 100 e la Fornero, con circa il 20% di lavoratori che andranno in pensione, si rischierà di sguarnire ulteriormente gli organici".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento