Attualità

L'Abruzzo torna in zona gialla ma con 11 Comuni rossi: ecco quali

Le scuole riapriranno, così come deciso dai dirigenti scolastici, in presenza al 70% e al 100% nelle quinte classi dove gli studenti si stanno preparando agli esami di maturità

Dal 26 aprile l'Abruzzo torna in zona gialla: potranno dunque riaprire bar e ristoranti anche la sera, seppur con il coprifuoco alle ore 22, e ci sarà finalmente il via libera alle visite ad amici e parenti. È inoltre permessa l'organizzazione di spettacoli in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto. Il presidente della Regione, Marco Marsilio, ha partecipato alla riunione dell’unità di crisi, dichiarando: 

“Il numero dei contagiati è in diminuzione, abbiamo la provincia di Pescara che questa settimana ha registrato parametri da zona bianca, essendo sotto i 50 casi ogni centomila abitanti, l’intero Abruzzo è sceso sotto cento. Alcune situazioni continuiamo a monitorarle anche perché con la riapertura delle scuole si sono registrati alcuni focolai. È evidente che con la riapertura delle attività all’aperto ci potranno essere maggiori rischi, quindi bisogna sempre tenere alta la guardia e utilizzare tutte le precauzioni con le misure di protezione nella massima serietà”. 

Restano in zona rossa 11 Comuni, escono i centri più importanti della Marsica che dopo il periodo di restrizione hanno registrato la diminuzione dei contagi. Le scuole riapriranno, così come deciso dai dirigenti scolastici, in presenza al 70% e al 100% nelle quinte classi dove gli studenti si stanno preparando agli esami di maturità. La stessa percentuale di presenza a Giulianova, unico Comune in zona rossa dove ci sono istituti superiori. 

Di seguito l’elenco completo dei Comuni in zona rossa e quelli che escono dalle misure restrittive:

  • Le province di Chieti e di Pescara non hanno Comuni soggetti a restrizioni
  • Provincia di L’Aquila: escono dalle restrizioni i Comuni di Avezzano, Celano, Carsoli, Magliano dei Marsi, Civitella Roveto, Luco dei Marsi, Ocre, Sant’Eusanio Forconese, Villa Sant’Angelo, San Demetrio ne’ Vestini, Prata d’Ansidonia, Caporciano, Roccacasale, Collarmele e Navelli. I nuovi Comuni in zona rossa sono Capitignano e Oricola. Restano in zona rossa i Comuni di: Sante Marie, Morino, San Vincenzo Valle Roveto, Barisciano, San Pio delle Camere
  • Provincia di Teramo: escono dalle restrizioni i Comuni di Nereto, Campli, Morro d’Oro, Ancarano e Mosciano Sant’Angelo. Rimangono in zona rossa i Comuni di Giulianova, Torricella Sicura e Castellalto a cui si aggiunge il Comune di Martinsicuro
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Abruzzo torna in zona gialla ma con 11 Comuni rossi: ecco quali

IlPescara è in caricamento