Mercoledì, 17 Luglio 2024
Attualità

Al via "Abruzzo Welcome", presentato il progetto che attrarrà turisti nella regione in periodi con minor flusso

Previsto un voucher per fruire di attività esperienziali gratuite a chi pernotterà a luglio e settembre

Il presidente della Giunta regionale, Emanuele Impudente, ha presentato qusta mattina, 5 luglio, in regione a Pescara il progetto Abruzzo Welcome alla presenza del sottosegretario con delega al Turismo, Daniele D’Amario, del direttore del Dipartimento agricoltura, Elena Sico, del dirigente regionale, Francesco Di Filippo, del presidente del GAL capofila del progetto, Abruzzo Italico Alto Sangro, Rino Talucci, e Mimmo Francomanno, direttore di tutti e tre i GAL coinvolti nell’iniziativa: Abruzzo Italico Alto Sangro, Terre Pescaresi e Terre d’Abruzzo.

Il progetto “Abruzzo Welcome” ha il fine di attrarre i turisti in Abruzzo in periodi di minor flusso turistico con l’obiettivo di valorizzare l’offerta di turismo green e sostenibile delle aree interne.

Un’iniziativa unica, cofinanziata dal Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (Feasr) 2014-2022 della Regione Abruzzo, che offre un esperienze gratuite ai turisti che soggiorneranno almeno una notte sul territorio di pertinenza dei Gruppi di Azione Locale.

“Sono particolarmente orgoglioso del nuovo percorso attivato insieme ai GAL – ha affermato il vicepresidente Imprudente – un processo virtuoso che passa attraverso l’utilizzo di risorse della vecchia programmazione. Tuttavia, – ha aggiunto – anche la nuova programmazione dei fondi punterà su progetti integrati e di valorizzazione di un territorio unico nel suo genere come l’Abruzzo con caratteristiche che andiamo raccontando da tempo ma che, al tempo stesso, trovano nella storia, nella cultura e nell’identità della filiera agroalimentare un punto di forza unico che altre regioni, a nostro avviso, non possono vantare. Per questo, – ha proseguito Imprudente – la collaborazione con il Dipartimento sviluppo economico del collega D’Amario e con i GAL, ci consente di proporre progetti di grande valenza.  Il fatto di prevedere un voucher per quanti verranno da fuori e dormiranno in Abruzzo ma anche per gli abruzzesi che volessero soggiornare nella propria regione, non consente solo di destagionalizzare un po’ l’offerta turistica offrendo la possibilità di fruire gratuitamente di esperienze outdoor come quelle di andare in canoa e a cavallo o di fare trekking in montagna ma credo che sarà  anche uno degli elementi su cui noi dovremo continuare ad investire in maniera massiccia nel prossimo futuro”.

“Abruzzo Welcome” si prefigge il fine di integrare le filiere produttive locali nell’offerta turistica, rendendole più attraenti e rispondenti alle esigenze dei turisti migliorando, al tempo stesso, la qualità della vacanza e riducendo l’impatto ambientale attraverso la valorizzazione delle risorse locali. In sostanza, si intende promuovere un turismo più sostenibile senza trascurare la valorizzazione delle risorse ambientali, architettoniche e dell’enogastronomia della regione.

“Con iniziative come questa, che ha sicuramente un effetto destagionalizzante, – ha aggiunto il sottosegretario al Turismo, Daniele D’Amario – è evidente che intendiamo proseguire la sfida di rendere più visibile l’Abruzzo. Fino a qualche anno fa, questa regione era uno dei segreti meglio custoditi al mondo. Oggi, grazie ad un articolato lavoro di promozione, stiamo aprendo sempre più i nostri scrigni all’interesse dei turisti”.

Dal 1° luglio al 30 settembre 2024, con esclusione di agosto, è possibile per i turisti fruire di attività outdoor – cammini, escursioni, trekking, parchi a tema, tour in bici, cavallo, canoa, nonché di esperienze legate alle tradizioni locali, alla produzione agroalimentare e all’artigianato tipico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via "Abruzzo Welcome", presentato il progetto che attrarrà turisti nella regione in periodi con minor flusso
IlPescara è in caricamento