rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Attualità

Covid, in Abruzzo anche le terapie intensive superano la soglia della zona arancione

Il dato emerge dopo l'ultimo bollettino dell'assessorato regionale alla Salute di ieri, giovedì 13 gennaio

Anche il tasso di occupazione dei posti di letto di terapia intensiva negli ospedali abruzzesi supera il 20% e raggiunge di conseguenza la soglia da zona arancione.
È quanto emerge, come riferisce l'Ansa, dagli ultimi numeri del bollettino di ieri, giovedì 13 gennaio, riguardanti il contagio da Covid-19. 

È in costante aumento anche il dato inerente i posti letto in area non critica che si attesta al 26%, a fronte di un valore limite del 30%. L'incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti è a 2.072 (soglia limite 150). A pochi giorni dal passaggio in zona gialla, risalente a lunedì scorso, due parametri su tre, ovvero terapie intensive e incidenza, sono da zona arancione.

Il dato sulle terapie intensive, che solo negli ultimi due giorni è aumentato di dieci unità, è in costante crescita: i pazienti in rianimazione sono aumentati del 54% negli ultimi sette giorni e del 76% nel giro di due settimane. I soggetti in terapia intensiva sono pari al 9,6% del totale degli ospedalizzati. I ricoveri in area non critica sono aumentati del 41% in sette giorni e del 108% in due settimane. Per quanto concerne i contagi, a livello provinciale, i numeri più alti sono ancora quelli del Teramano, dove l'incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti è a 2.200, seguito dal Chietino, con 2.116. Poi seguono la provincia di Pescara, con 1.897, e quella dell'Aquila, con 1.664.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, in Abruzzo anche le terapie intensive superano la soglia della zona arancione

IlPescara è in caricamento