rotate-mobile
Attualità

Anche in Abruzzo ricoveri per Covid in crescita: tre regioni oltre la soglia d'allerta

I dati dell'agenzia Agenas mostrano un aumento nella nostra regione, nell'ultima settimana, la percentuale di posti occupati è salita dell'1%

Continuano a crescere i ricoveri in Italia per Covid, anche se non in modo omogeneo sul territorio. Sono infatti solamente 3 le regioni dove la percentuale dei posti occupati supera la soglia d'allerta del 15% fissata per il passaggio in zona gialla, ovvero Friuli Venezia Giulia (22%), Valle D'Aosta (18%) provincia autonoma di Bolzano. Lo ha fatto sapere l'agenzia Agenas per i servizi sanitari regionali che mostra invece un quadro sostanzialmente stabile, a livello nazionale, per le terapie intensive ferme al 7%.

Nei reparti ordinari l'occupazione dei posti letto aumenta - dell'1% - anche in Campania (oggi al 9%) e in Abruzzo, Provincia autonoma di Trento e Veneto che si attestano all'8%. Nelle le terapie intensive il trend è in aumento in 4 regioni: in Umbria (che arriva 11% con un balzo di 3 punti percentuali) e, con una crescita dell'1%, nel Lazio (10%), nella Provincia autonoma di Trento (8%) e in Sardegna (7%). In controtendenza la Basilicata, con una occupazione all 1% e una riduzione del 2%.

Ricordiamo che il presidente Marsilio qualche giorno fa, dopo la riunione della cabina regionale di emergenza, aveva rassicurato che l'Abruzzo con l'attuale trend dei contagi, seppure in crescita, non dovrebbe rischiare il passaggio in zona gialla almeno per il prossimo mese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche in Abruzzo ricoveri per Covid in crescita: tre regioni oltre la soglia d'allerta

IlPescara è in caricamento