Attualità

L'Abruzzo finisce sulla guida di viaggio Lonely Planet

Tra i consulenti che vengono ringraziati dalla guida nelle note di copertina c'è anche il sulmonese Danilo Borri, storico dell'arte e membro di NaTourArte, associazione di guide turistiche abilitate

Lonely Planet ha pubblicato la prima guida dedicata ad Abruzzo e Molise. È Selvaggia Lucarelli a darne notizia. La giornalista è di origini abruzzesi e, in più, la scorsa estate si è innamorata del Molise dopo averlo visitato in lungo e in largo. Ebbene, proprio Selvaggia ricorda che "nel mio ultimo giorno in Molise, mentre visitavo l’anfiteatro romano a Larino, ho incrociato chi stava lavorando a questa guida. Ovvero Luigi. Ho sentito che dicevano “c’è un tizio di Lonely Planet che sta visitando il sito!” e mi sono precipitata a conoscerlo".

Si riferisce a Luigi Ferrauto, con il quale la Lucarelli ha fatto amicizia iniziando a dargli alcuni consigli: "Gli ho detto di andare a vedere le cascate di Carpinone, di andare a dormire da Salvatore e poi ci siamo raccontati altro, di altri luoghi, lui per esempio che Procida gli è rimasta nel cuore. Insomma, io sono felice di questa guida che racconta due regioni del cuore e di essere nei ringraziamenti della Lonely Planet, che è un po’ come quando finisci nella fotina centrale della settimana enigmistica".

Tra i consulenti che vengono ringraziati dalla guida nelle note di copertina c'è anche il sulmonese Danilo Borri, storico dell'arte e membro di NaTourArte, associazione di guide turistiche abilitate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Abruzzo finisce sulla guida di viaggio Lonely Planet

IlPescara è in caricamento