I lavoratori abruzzesi poco affezionati allo smart working: l'83% è tornato operativo in sede

Confindustria ha snocciolato i dati relativi all'Abruzzo riguardanti i lavoratori tornati operativi dopo il lockdown, il fatturato ed la percentuale di imprese che ha riaperto i battenti

L'Abruzzo è al terzo posto in Italia per la percentuale di lavoratori che ha lasciato lo smart working dopo il lockdown ed è rientrato a lavorare in sede. Lo ha fatto sapere Confindustria che ha diffuso i dati relativi allo studio condotto nella nostra Regione e nel resto d'Italia riguardante la situazione delle imprese dopo il lockdown.

In Abruzzo solo il 5,5% dei lavoratori sta ancora lavorando da casa, mentre l'11,5% è inattivo. Le imprese hanno avuto un calo del fatturato del 28,7% a fronte del 24% di media nazionale. A maggio, i dipendenti in sede nelle aziende abruzzesi erano il 48,5%. Scende anche la percentuale di aziende che potrebbero ancora far ricorso alla cassa integrazione: si passa dal 51,8% di maggio al 16,8% di luglio. Dati che, spiega Confindustria, mostrano un miglioramento seppur il quadro sia ancora negativo, soprattutto in  termini di calo del fatturato che è mediamente superiore del 4% rispetto alla media nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continua ad aumentare il numero di aziende aperte: l'85,2% delle imprese intervistate ha riaperto totalmente (a maggio erano il 73,8%), mentre il 12,9% lo ha fatto solo in parte. Le imprese ancora chiuse sono l'1,6% contro il 5,9% della terza edizione dell'indagine. In Abruzzo infine a luglio abbiamo l'11,5% di inattivi contro il 17,7% della media nazionale. Lo smart working interessa attualmente soprattutto i settori di informazione e comunicazione (70,3%) e del noleggio, agenzie di viaggio e servizi di supporto alle imprese (62,6%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gechi in casa: cosa fare e perché segnalarli al Wwf Abruzzo

  • Bambina di 6 anni con il nervo ottico infiammato ha bisogno urgente di una risonanza, ma manca il saturimetro amagnetico

  • Tre nuovi casi di Covid a Silvi: fra loro un'insegnante di una scuola di Montesilvano

  • Buoni fruttiferi postali prescritti, donna di Pescara recupera 8 mila euro: la decisione dell'arbitro bancario finanziario

  • Pochi minuti e il cielo diventa scuro sopra Pescara, e viene giù il temporale [FOTO-VIDEO]

  • Donna travolta da un'auto mentre attraversa la strada a Montesilvano, è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento