Attualità

Nel 2020 in provincia di Pescara calano gli incidenti e i feriti, ma aumentano i deceduti

I dati sono stati presentati dall'Aci Pescara estrapolando le statistiche elaborate in collaborazione con l'Istat. In Abruzzo complessivamente ci sono stati 2.205 sinistri

L'Aci Pescara commenta i dati relativi agli incidenti stradali avvenuti nel 2020 in Abruzzo e nel Pescarese, dopo la pubblicazione delle statistiche elaborate in collaborazione con l'Istat. A causa del lockdown, ovviamente, il numero di sinistri è decisamente sceso: in Abruzzo gli incidenti registrati nel 2020 sono stati 2.205 contro i 3.160 del 2019, i morti 59 (-19), i feriti 3.090 (-1.558). Nella Provincia di Pescara gli incidenti sono stati 660 ( -186, -22%), i morti 14 (+1, +7,7%), i feriti 856 (-294, -34,34%). Registrato un decesso in più rispetto al 2019, e la maggior parte degli incidenti sono stati segnalati in strade urbane con 80 sinistri dove sono stati investiti pedoni, 257 gli urti fronto laterali. I feriti per la maggior parte sono stati registrati all'interno dei centri urbani.

Per quel che riguarda il fenomeno “monopattini”, nel 2020 gli incidenti che hanno visto coinvolti questi mezzi elettrici sono stati complessivamente 9. Altro dato interessante, sempre nella nostra provincia, è che il maggior numero di incidenti ed il maggior numero di morti si ha su strade “rettilinee”, dove evidentemente la velocità è la causa più frequente.

La giornata della settimana con il più alto numero di incidenti ed il maggior numero di feriti è il venerdì, in particolare dalle ore 14,00 alle 17,00. Pescara ha il primato di costo sociale per abitante per gli incidenti pari a 203,5 euro fra le quattro province abruzzesi.
Maggiori informazioni e tutte le tavole riepilogative sono comunque consultabili sul sito https://www.pescara.aci.it/Incidenti-stradali-anno-2020-dati-ACI-ISTAT

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel 2020 in provincia di Pescara calano gli incidenti e i feriti, ma aumentano i deceduti

IlPescara è in caricamento