rotate-mobile
Attualità

Sicurezza stradale, nel 2020 meno incidenti nel Pescarese ma più vittime: i dati diffusi dall'Aci

In occasione della campagna nazionale per la sicurezza stradale #rispettiamoci promossa da Aci durante il Giro d’Italia, per indirizzare verso i corretti comportamenti di guida, la sezione pescarese ha diffuso i dati relativi ai sinistri nel 2020

La sezione Aci di Pescara con il presidente Giampiero Sartorelli, ha diffuso i dati relativi agli incidenti stradali avvenuti nel territorio comunale del capoluogo e nel Pescarese nel 2020. I numeri sono stati snocciolati in occasione della campagna nazionale per la sicurezza stradale #rispettiamoci promossa da Aci durante il Giro d’Italia, per indirizzare verso i corretti comportamenti di guida.

Nel Comune di Pescara si sono registrati 352 incidenti stradali, con 3 decessi e 437 feriti con lesioni gravi, ovvero con prognosi di 40 giorni. A livello provinciale, invece, nel 2020 sebbene il numero complessivo di incidenti sia diminuito da 1.150 a 856, ci sono state 14 vittime della strada (12 uomini e 2 donne), dato in crescita rispetto alle 13 del 2019. Il tasso più elevato di mortalità (85,37%) riguarda in particolare gli episodi avvenuti fuori dai centri abitati, su strade provinciali/regionali/statali, mentre sono 90 quelli registrati ad agosto, mese con le statistiche più preoccupanti dell'intero anno. Analizzando invece le cause degli incidenti, la più frequente è il mancato rispetto della segnaletica, con i dati peggiori concentrati fra le 14 e le 17. Infine, sono stati 90 i pedoni investiti e 81 le biciclette coinvolte, cui si aggiungono 9 monopattini e 2 bici elettriche.

Sartorelli ha commentato:

“Il progressivo ritorno alle attività in presenza rappresenta un incentivo per un maggiore impegno volto alla tutela degli utenti vulnerabili, coinvolti spesso, con conseguenze drammatiche, in incidenti stradali. Pur tra le evidenti difficoltà dovute alla pandemia, non abbiamo mai interrotto l’attività di promozione della sicurezza e di educazione stradale, organizzando corsi a distanza con gli studenti delle scuole primarie e degli istituti scolastici superiori sulla sicurezza del pedone, del ciclista e sulla guida sicura, e affrontando le tematiche dei pericoli rappresentati dalla distrazione causata dai telefonini e quelli conseguenti l’uso di sostanze stupefacenti e alcol alla guida. Con il Comune di Pescara, inoltre, l’ente è impegnato nell’erogazione di un corso riservato agli studenti delle scuole medie sul corretto utilizzo del monopattino elettrico e sulla micro-mobilità sostenibile. Abbiamo riservato da anni, infine, una particolare attenzione al mondo della disabilità, offrendo la possibilità di sostegni economici finalizzati al rilascio gratuito delle licenze sportive necessarie per l’attività agonistica del motor sport”.

giro sicurezza stradale-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza stradale, nel 2020 meno incidenti nel Pescarese ma più vittime: i dati diffusi dall'Aci

IlPescara è in caricamento