rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Annunci

La Asl risponde a Pettinari sul bilancio in rosso: “Errore logico di impostazione”

La direzione strategica della Asl risponde in una nota al vice presidente del consiglio regionale Pettinari, che nei giorni scorsi aveva parlato di bilancio in rosso per l'azienda sanitaria di Pescara

La direzione strategica della Asl risponde in una nota al vice presidente del consiglio regionale Pettinari, che nei giorni scorsi aveva parlato di bilancio in rosso per l'azienda sanitaria di Pescara. Innanzitutto, la Asl parla di "un errore logico di impostazione: il bilancio regionale della sanità si compone, oltre ai conti economici delle quattro Asl, del conto economico della gestione sanitaria accentrata che, nel caso di specie, è quello che contiene le risorse utili a garantire l’equilibrio economico-finanziario per l’esercizio 2021".

La direzione strategica aggiunge poi che, in relazione ai citati 2.933 ricoveri in meno tra 2019 e 2021, "il valore degli stessi e, quindi, il volume dei costi prodotti da finanziare", risulta "maggiore a quanto erogato nel 2019. D’altro canto, non risultano mai censiti" da Pettinari "riferimenti ad attività ad elevato assorbimento di risorse, che nel 2019 non erano assolutamente erogate, come ad esempio: tamponi, contact tracing ed attività territoriali (Usca etc.), vaccinazioni anti-Covid, spesa farmaceutica".

Di conseguenza, "parlare in valore assoluto dei dati della spesa per l’assistenza farmaceutica risulta del tutto inappropriato, posto che il rispetto dei tetti di spesa sia in rapporto al fondo sanitario regionale/aziendale". Inoltre si precisa che "il saldo di mobilità complessivo della Asl di Pescara per il 2021 presenta un risultato positivo pari a 39.006.629 euro".

E infine: "Pur non risultando logicamente corretto mettere in relazione lo stock del debito ad una data con i costi di esercizio, appare opportuno rilevare tra bilancio di esercizio 2020 e 2021 un decremento dei debiti vs fornitori da 138.469.781 euro a 133.440.501 euro, per un differenziale di 5.029.280 euro, attribuibile alla capacità dell’azienda di assicurare pagamenti caratterizzati da un indice di tempestività molto efficiente, cioè minore dei 60 giorni consentiti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Asl risponde a Pettinari sul bilancio in rosso: “Errore logico di impostazione”

IlPescara è in caricamento