rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Animali

Zecca del cane: come prevenirne l’attacco e cosa fare in caso di morso

La zecca è un parassita e si nutre di sangue. Ha 8 zampe, è di colore scuro, non vola e non salta ed è molto piccola, anche se dopo essersi nutrita può aumentare di molto il suo volume

Dopo una passeggiata all’aperto, è sempre necessario controllare il manto del proprio cane. Tra i peli si potrebbe notare un piccolo esserino: una zecca. In questo caso è necessario rimuoverla con apposite pinze e in tutta sicurezza per evitare che il parassita si nutra del sangue del cane. Vediamo allora come riconoscere la zecca del cane, come prevenirne l’attacco e cosa fare in caso di morso.

Come riconoscere una zecca

La zecca è un parassita e si nutre di sangue. Ha 8 zampe, è di colore scuro, non vola e non salta ed è molto piccola, anche se dopo essersi nutrita può aumentare di molto il suo volume. Resiste a temperature bassissime, ma predilige il clima caldo, quindi agisce di più in primavera e in estate.

Si trova all’aperto, solitamente in mezzo all’erba e da qui riesce ad attaccare cani ma anche umani.

Dopo una passeggiata all’aperto bisogna quindi sempre controllarsi e controllare il cane. Di solito la zecca si posiziona sulla testa vicino a occhi e orecchie, ma anche su collo, all’interno delle zampe e sotto la coda.

Cosa fare se la zecca ha attaccato il cane?

Per capire se una zecca ha attaccato o meno il cane bisogna verificare il pelo. Molto probabile che ce ne sia una se il cane mostra rossore, gonfiore, lieve emorragia e prurito intenso. In caso di attacco multiplo o duraturo il cane potrà presentare febbre alta, perdita di appetito, vomito e altri sintomi più gravi.

Il parassita va rimosso meglio ancora se con pinzette apposite. Si può anche usare dell’alcol per stordire la zecca e rimuoverla più facilmente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zecca del cane: come prevenirne l’attacco e cosa fare in caso di morso

IlPescara è in caricamento