rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Animali

Criceto: come prendersi cura di questo piccolo roditore

Hai pensato di accogliere in casa un criceto? Ecco tutto quello che devi sapere su come curarlo e farlo crescere in salute.

I criceti sono dei piccoli roditori dal corpo compatto e rotondo, con piccole zampe e una coda. Esistono diverse specie, ognuna con proprie caratteristiche e peculiarità. Quelle più note e diffuse sono:

  • criceto dorato o siriano (Mesocricetus auratus)
  • criceti nani, come il criceto siberiano (Phodopus sungorus), il Roborovskii o criceto del deserto (Phodopus roborovskii) e il criceto russo di Campbell (Phodopus campbelli)
  • criceto cinese (Cricatus griseus).

Se desideri adottarne uno è bene conoscere la specie a cui appartiene, in modo da informarsi circa le sue caratteristiche e necessità.

I più docili, ossia quelli con cui è più probabile sviluppare una relazione affiliativa, sono il criceto nano siberiano e quello dorato, mentre tutti gli altri hanno un carattere più forte e sono meno propensi al contatto fisico.

Una volta che accogli un criceto in casa, nella sua gabbietta, questo marca il territorio, per tale ragione è consigliabile non averne due nello stesso ambiente. Ricorda, inoltre, che le femmine sono territoriali e più aggressive rispetto alla controparte maschile, che è anche più piccola fisicamente.

Scelta e pulizia della gabbietta

Una volta che hai accolto in casa il criceto devi scegliere la gabbia, che deve essere ben ventilata con il fondo solido. Anche la lettiera deve essere abbastanza profonda, perché il criceto ama scavare nascondigli.

Sui lati della gabbia devono essere posti anche anche l’abbeveratoio con beccuccio e un contenitore per il cibo.

Sono animali molto attivi e curiosi, quindi, è bene inserire nella gabbietta anche uno spazio dove l’animale può correre ed esplorare.

Per quanto riguarda la posizione, invece, ricorda di proteggere il criceto da altri animali, come il cane o il gatto che sicuramente potrebbero dar fastidio al piccolo roditore.

Per la pulizia procedi almento una volta a settimana lavando sia la gabbia stessa sia tutti gli accessori e i contenitori del cibo che devono essere puliti e igienizzati.

Alopecia nel gatto: sintomi e cause

Alimentazione del criceto

Per quanto riguarda l’alimentazione, è bene consultare sempre il veterinario che saprà indicarti qual è il cibo ideale per questi animali.

Tra le opzioni disponibili in commercio, per i criceti va bene anche il cibo destinato ai roditori, che si presenta sotto forma di pellet e fornisce un'alimentazione adeguata con un alto apporto di proteine.

Puoi offrire anche della verdura che hai in casa, come insalata, zucca ma anche prezzemolo.

Ricorda che questi piccoli animali tendono ad accumulare il cibo nella tana, di conseguenza il consiglio è di controllare bene ogni angolo della gabbietta durante la pulizia settimanale.

Cura del criceto: giochi e attività fisica

I criceti sono animali molto attivi e curiosi, per cui per loro l’attività fisica è fondamentale per crescere e vivere felici e in salute.

Quindi, nella gabbia inserisci un’area gioco con scatole, meglio se con fori, ruote e tubi di cartone da realizzare anche con i rotoli di carta igienica, che permettono all’animale di giocare, fare movimento e divertirsi.

Articolo originale su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Criceto: come prendersi cura di questo piccolo roditore

IlPescara è in caricamento