Animali

Alloggi per cani e gatti: come sceglierli quando si va in vacanza

Le prime persone a cui rivolgersi sono quelle che già conoscono l’animale e sanno prendersene cura

@unsplash

Gli alloggi per cani e gatti rappresentano la migliore soluzione affinché i nostri amici a quattro zampe siano curati e amati quando si parte per le vacanze. Per loro partire può essere stressante, sia per il troppo caldo in estate che per le tante ore in auto o magari in aereo. Motivo per cui, per far stare bene i pet, gli alloggi per animali, come pensioni e sistemazioni con pet sitter, sono da prendere seriamente in considerazione.

Fiducia

Le prime persone a cui rivolgersi sono quelle che già conoscono l’animale e sanno prendersene cura. In genere sono amici, vicini e parenti. In questo modo anche il cane o il gatto non faranno grosse difficoltà perché si adatteranno facilmente. Individuata la persona, basta semplicemente informarla dei bisogni dell’animale, i suoi orari e quindi le sue routine quotidiane.

Pensione per animali

La pensione per animali è una struttura che accoglie il pet e se ne prende cura per tutto il periodo di assenza del suo umano. Come scegliere quella giusta? È importante fare un sopralluogo, controllare le condizioni igienico sanitarie, fidarsi di chi la gestisce, verificare se il veterinario è sempre disponibile, se ci sono spazi verdi a sufficienza e aree giochi. Se rispetta tutti questi standard, è la pensione giusta.

Per evitare stress all’animale, conviene portarlo prima a visitare la struttura, in questo modo riuscirà ad ambientarsi. Quando inizierà a stare in pensione, conviene portargli qualche giochino, o qualcosa a cui tiene, affinché non sia troppo traumatico il distacco.

Prima di partire per le vacanze, è utile lasciare i propri contatti al personale che gestisce la pensione.

Pet sitter: come sceglierlo?

Il pet sitter si occupa di pochi animali contemporaneamente e può gestirli sia a domicilio che a casa sua. Anche in questo caso è opportuno incontrarlo prima, stabilire una relazione di fiducia e fargli conoscere l’animale. Se lo ospiterà a casa sua, è importante fare un sopralluogo per verificare lo status dell’abitazione.

Anche il pet sitter, qualora dovesse rivelarsi la migliore scelta possibile, deve conoscere tutte le abitudini del pet e i contatti del suo umano quando sarà via.

Emergenze

Pensioni, pet sitter ma anche rifugi per animali possono offrire anche un servizio di accoglienza last minute. In caso di emergenza, questa è la soluzione ideale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alloggi per cani e gatti: come sceglierli quando si va in vacanza

IlPescara è in caricamento