Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Caso "Le Naiadi", protesta di genitori e istruttori davanti all'ufficio di Vincenzo Serraiocco

 

Presidio questa mattina, sabato 27 aprile, in via Teramo a Pescara, davanti all'ufficio di Vincenzo Serraiocco, di genitori e istruttori per quanto riguarda il caso del complesso sportivo "Le Naiadi" al quale ieri sono stati apposti i sigilli per il fallimento della Progetto Sport Gestione Impianti.
Genitori e istruttori avrebbero voluto partecipare all'incontro organizzato con la stampa per ricevere risposte alle tante domande rimaste in sospeso. Primo aspetto su tutti che viene lamentato è la mancanza di comunicazioni ufficiali da parte dello stesso Serraiocco riguardo agli sviluppi futuri di una vicenda che tiene così in sospeso circa 300 bambini e ragazzi che essendo tesserati con lo Sportlife al momento non possono nemmeno proseguire l'attività natatoria in altre associazioni sportive. Inoltre molti di coloro che hanno pagato la quota fino a luglio (circa l'80% del totale) vogliono sapere quando e come riavranno i soldi. 
Dal canto loro dipendenti e istruttori vogliono conoscere quale sarà il loro destino visto che la situazione è precipitata in modo repentino e da un giorno all'altro si sono ritrovati fuori dalla struttura sportiva. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
IlPescara è in caricamento