Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Caso "Le Naiadi", protesta di genitori e istruttori davanti all'ufficio di Vincenzo Serraiocco

 

Presidio questa mattina, sabato 27 aprile, in via Teramo a Pescara, davanti all'ufficio di Vincenzo Serraiocco, di genitori e istruttori per quanto riguarda il caso del complesso sportivo "Le Naiadi" al quale ieri sono stati apposti i sigilli per il fallimento della Progetto Sport Gestione Impianti.
Genitori e istruttori avrebbero voluto partecipare all'incontro organizzato con la stampa per ricevere risposte alle tante domande rimaste in sospeso. Primo aspetto su tutti che viene lamentato è la mancanza di comunicazioni ufficiali da parte dello stesso Serraiocco riguardo agli sviluppi futuri di una vicenda che tiene così in sospeso circa 300 bambini e ragazzi che essendo tesserati con lo Sportlife al momento non possono nemmeno proseguire l'attività natatoria in altre associazioni sportive. Inoltre molti di coloro che hanno pagato la quota fino a luglio (circa l'80% del totale) vogliono sapere quando e come riavranno i soldi. 
Dal canto loro dipendenti e istruttori vogliono conoscere quale sarà il loro destino visto che la situazione è precipitata in modo repentino e da un giorno all'altro si sono ritrovati fuori dalla struttura sportiva. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
IlPescara è in caricamento