Una magia di Tognozzi regala la vittoria al Pescara

Un gran goal di Tognozzi regala la vittoria al Pescara contro la Valle del Giovenco/Pescina. Finisce 1-0, con un primo tempo d'attesa, particolarmente noioso ed un secondo tempo con molte occasioni per i biancazzurri che conquistano tre punti preziosi

Cucureddu conferma gli stessi 11 di partenza di lanciano per dare continuità al lavoro svolto in settimana. Nel primo tempo il Pescara gioca un calcio d’attesa con fraseggi e schemi che stentano a decollare. La Valle del Giovenco, dal canto sua scende sul terreno di gioco con grande tonicità e compattezza grazie ai quali rischia di andare in vantaggio. 

In tribuna il mister decide di mandare Zizzari, Zappacosta, Zanon e Sembroni.  In attacco il tecnico sardo decide per riproporre il tandem Sansovini-Artistico. 

Prima dell’inizio della gara, olivi e compagni hanno voluto salutare la famiglia del giovane, Luca Crisante, tifoso scomparso domenica scorsa mentre si dirigeva nel capoluogo frentano per assistere al derby. Il tema della gara è lo stesso del derby di Lanciano: formazione bianco-azzurra che fa la gara e ospiti raccolti all’indietro per contenere l’offensiva dei padroni di casa.

Al 11’ primo angolo per il Pescara: Bonanni mette al centro un buon pallone che attraversa tutta l’area, ma nessuno fra Sansovini e Artistico aggancia la sfera.

Al 18’ primo cambio forzato per La VdG: dentro De Angelis, fuori Giordano.

Al 27’ La formazione marsicana va vicina al gol: Petitto sfiora l’incornata vincente su angolo di Cipolla.

Nell’ultimo quarto d’ora della prima frazione di gioco, la gara si addormenta letteralmente
Solo al 39’ Sansovini da vita ad un ottimo corridoio per Dettori che addomestica male davanti a Merletti.

Al 43’ Sansovini,un po’ in ombra fin’ora, prova a fare tutto da solo, dopo aver saltato due avversari viene però fermato dalla difesa bianco-verde.

Sessanta secondi dopo tiro cross di Gessa, Merletti anticipa tutti salvando il risultato.
In chiusura di tempo pregevole azione di Bonanni che spedisce Sansovini, anticipato da Merletti.

Inizia la seconda frazione con le stesse formazioni del primo. Il Pescara rientra il campo con la maglia della trasferta: il direttore di gara ha chiesto alla formazione di casa di rendersi maggiormente riconoscibile dagli uomini di Cappellacci.
Nei primi quattro minuti della seconda frazione di gara Bonanni, per due volte calcia dalla distanza destando non poche preoccupazioni all’estremo Merletti.

 Al 9’ ancora Bonanni dai 25 metri, sulla traiettoria c’è Artistico che prolunga sfera verso la rete, Petitto salva in scivolata. Tre minuti più tardi pasticcio Medda-Pinna, il rinvio del numero uno carambola sulla schiena di Bettini e poi in angolo.

Al 12’ ancora Bonanni mette palla al centro, Artistico manda la palla sul fondo spizzando malamente.

Al 18’ Choutos entra al posto di Cipolla, Verratti sostituisce Artistico.

Al 22’ Dettori serve in spazio angusto Sansovini, leggermente defilato calcia di sinistro verso Merletti, tiro fuori.

Al 25’ Il duo Sansovini-Verratti costruisce una ghiotta occasione da rete. Il “folletto” si ritrova a tu per tu con Merletti, ma indugia troppo e si fa rimontare dalla difesa marsicana. Il goal non tarda, però ad arrivare.

Al 28’ tognozzi sigla l’1 a 0 che regalerà al Pescara la vittoria: angolo dalla destra, Merletti respinge con i pungi, sulla sfera si avventa Tognozzi che con un preciso diagonale centra il primo goal stagionale.

Il Pescara si sblocca psicologicamente ed il gioco diviene più fluido: la formazione di casa potrebbe raddoppiare, ma non vi riesce.

Ganci rileva Bonanni. Verratti fa valere la sua abilità palla al piede: per ben dua volte, il piccolo fenomeno bianco-azzurro mette in appresnsione la difesa bianco-azzurra ed in entrambe le situazioni il direttore di gara sorvola sugli interventi in area ai danni del giovane pescarese. Cuccureddu richiama a sè Gessa per Coletti.

Il mister bianco-azzurro cambia modulo passando ad un più oculato 4-5-1 in fase di possesso palla.
Al 45’ azione in contropiede di Ganci che dalla destra serve al centro Sansovini che si fa rimontare al momento di calciare. Coletti sul fischio finale sfiora l’incrocio di destro.

Fanno festa i 9500 spettatori presenti sulle gradinate dello stadio Adriatico. Il Pescara soffre in fase di studio, soprattutto quando davanti, trova una formazione compatta che fa quadrato in mezzo al campo. In classifica la formazione bianco-azzurra aggancia il terzo posto seguito dalla prossima avversaria: il Giulianova che vince in trasferta a Marcianise. Domenica prossima, nel terzo derby di seguito della stagione incontrerà la formazione allenata da Bitetto. La trasferta come noto sarà vietata ai tifosi pescaresi perché ritenuta a rischio, ma come noto a farne le spese saranno lo spettacolo e lo sport.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caprara di Spoltore, paura per un autobus Tua finito fuori strada: almeno 10 feriti, uno è grave - FOTO -

  • Incidente autobus Tua, amputata una gamba alla ragazza ferita gravemente

  • Autobus Tua fuori strada a Caprara di Spoltore: gli aggiornamenti - FOTO -

  • Incidente a Caprara di Spoltore, autobus contro albero: operata la 17enne ferita gravemente [FOTO]

  • Maria "la scostumata" di Villa Celiera riceve una simbolica laurea honoris causa [FOTO-VIDEO]

  • Allerta meteo Pescara e Abruzzo, in arrivo ondata di maltempo

Torna su
IlPescara è in caricamento