Sospesi definitivamente i campionati di pallanuoto: la posizione del Pescara

In una nota la società biancazzurra prende atto dello stop ai tornei di serie A1, A2 e B, arrivato ieri sera, e parla di “decisione inevitabile, ora pensiamo alla prossima stagione”. Parlano il presidente Cristiana Marinelli e il vice Stefano Di Properzio

Annullati definitivamente i campionati di pallanuoto. Il Pescara, al momento della sospensione, era sesto in classifica. In una nota la società biancazzurra prende atto dello stop ai tornei di serie A1, A2 e B, arrivato ieri sera, e parla di “decisione inevitabile, ora pensiamo alla prossima stagione”.

Sul tema si sono espressi il presidente Cristiana Marinelli e il vice presidente Stefano Di Properzio:

“La decisione di chiudere qui la stagione non ci sorprende - dice Marinelli - Già alla vigilia di Pasqua avevamo parlato con i nostri tesserati dando quasi per certo lo scenario che adesso si è concretizzato. Per il futuro vogliamo iscrivere la squadra al prossimo campionato di A-2 a patto che ci saranno le condizioni. Tra queste la disponibilità delle Naiadi è la prima. L’attuale gestione, di cui anche il Pescara Pallanuoto fa parte, è in scadenza a luglio. Per programmare il futuro e adeguare la struttura abbiamo bisogno di risposte da parte della Regione Abruzzo, se è intenzionata a rinnovare l’affidamento. Serviranno investimenti, possibili solo quando verrà messo nero su bianco. Ci aspetta un anno zero per la pallanuoto, in cui immagino un ridimensionamento collettivo, ma se si vuole ripartire penso che questa sia la strada da seguire”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Di Properzio l’ufficialità “è arrivata anche troppo tardi. Da tempo era chiaro a tutti che non ci sarebbero state le condizioni per la ripresa dei campionati. La cosa più difficile sarà capire cosa potrà accadere per il futuro. Servirà la giusta responsabilità per mantenere in vita un settore che conta migliaia di atleti e dà lavoro a tante persone”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Movida Pescara, due persone denunciate per ubriachezza molesta e 9 multate perché senza mascherina

Torna su
IlPescara è in caricamento