Giochi: un altro record nel nuoto, gli azzurri del calcio in finale

Ai Giochi del Mediterraneo il nuoto regala un altro record del mondo, nei 100m dorso uomini, realizzato dallo spagnolo Wildeboer Faber. Nel calcio, l'Italia è in finale, stasera la sfida per l'oro nel basket femminile fra Italia e Serbia

Il nuoto sembra davvero sorridere ai Giochi del Mediterraneo di Pescara 2009.

Dopo il pieno di medaglie conquistate dagli atleti italiani, un record assoluto, arriva un altro record del mondo dopo quello fatto registrare da Federica Pellegrini nei 400 metri stile libero.

Lo spagnolo Wildeboer Faber infatti ha ottenuto il nuovo primato mondiale nei 100 metri dorso uomini, conquistando ovviamente anche la medaglia d'oro. Il precedente record era stato realizzato alle Olimpiadi di Pechino da parte dello statunitense Persol.

Intanto, per quanto riguarda gli sport di squadra, l'Italia conquista meritatamente la finale per il primo posto nel calcio. Gli azzurri di Rocca, infatti, hanno superato per 1-0 la Libia, ed ora affronteranno la Spagna domenica allo Stadio Adriatico di Pescara.

Anche la Pallacanestro femminile conquista la finale per l'oro contro la Serbia, che si disputerà questa sera al Palaelettra di Pescara con inizio alle ore 19,00.

Quella maschile, invece, per ora è in semifinale, ed ora tutti si aspettano l'ultimo sforzo per conquistare anche qui un posto nella sfida decisiva.

Prosegue infine il cammino della nazionale di Pallavolo a Vasto: anche qui stasera ci si gioca un posto per l'oro, nella semifinale contro la Grecia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescara in lutto, è morto Andrea "lo sai" [FOTO]

  • Terremoto, parla l'esperto: "Area ad alta pericolosità sismica"

  • Aeroporto d'Abruzzo, pronto il bando per i nuovi voli: ecco le destinazioni

  • Terremoto oggi in Abruzzo, scossa avvertita anche a Pescara

  • Uomo ritrovato senza vita dalle unità cinofile di Abruzzo K9 [FOTO]

  • Sabato 16 e domenica 17 novembre la festa è alle Porte

Torna su
IlPescara è in caricamento