Pescara-Juventus: scoppia la polemica sui calci di Muntari a Dybala

Il difensore bianconero Giorgio Chiellini, intervistato da Sky Sport, parla di "intimidazione ripetuta nei nostri confronti". Ma Zeman difende il suo calciatore: "Lui in campo è sempre stato aggressivo. Gioca così da anni"

Giorgio Chiellini, difensore della Juventus

E' polemica tra Pescara e Juventus per i calci rifilati da Muntari a Dybala durante il match che si è giocato all'Adriatico sabato pomeriggio. A causa di quegli interventi duri, l'attaccante argentino rischia di non poter essere in campo mercoledì sera a Barcellona nella gara di ritorno dei quarti di Champions League.

Sull'argomento si è espresso il difensore bianconero Giorgio Chiellini, che a Sky Sport ha dichiarato: "Sono ottimista sul rientro di Paulo: è chiaro, comunque, che sarebbe stato meglio non prendere quei due "calcioni" e che la situazione si sarebbe potuta gestire meglio. Spero che tutto possa andare al meglio e che Paulo mercoledì possa essere in campo e fare la differenza come ha già fatto all'andata".

Poi l'affermazione che ha scatenato la rabbia dei tifosi biancazzurri: "All'inizio, a Pescara, c'è stata una vera e propria "intimidazione ripetuta" nei nostri confronti". Non è ben chiaro cosa intenda Chiellini con questa espressione. Di certo c'è che Muntari è stato fortemente criticato sul web per il suo comportamento. Zeman lo ha difeso: "Questo è da tanti anni il suo modo di giocare: lui in campo è sempre stato aggressivo. Se fosse stato nel Milan o nell’Inter non avrebbe neanche beccato il cartellino giallo".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti