Pescara Calcio, ritiro fino alla partita con il Bologna: tifosi infuriati

Sguardi bassi, rabbia mista a delusione. E' quanto si legge non solo sulle facce dei tifosi, che hanno atteso la squadra all'aeroporto dopo la batosta doriana, ma anche su quelle dei dirigenti

Tutti in ritiro fino alla partita con il Bologna, che a questo punto diventa cruciale per il proseguo di campionato del Delfino.

E' quanto deciso dalla società biancazzurra dopo la cocente sconfitta per 6-0 con la Sampdoria. Ieri, al ritorno da Genova, all'aeroporto di Pescara, alcuni ultras hanno atteso il ritorno dei giocatori e dei dirigenti, con i quali si sono anche fermati a parlare. Stessa accoglienza davanti allo Stadio Adriatico, dove i giocatori avevano lasciato le auto e dove alle 21 il pullman proveniente dall'aeroporto si è fermato.

Qui alcuni giocatori hanno dialogato con la tifoseria, inferocita per la prestazione del Delfino, umiliato da una diretta concorrente per la salvezza.

E intanto Sebastiani non risparmia critiche ed attacchi, chiedendo massimo impegno e rispetto. "Chi non se la sente può andarsene".

La squadra, ovviamente blindata e muta per la stampa, sarà a Colli Del Tronto.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (13)