Pescara travolto a Cittadella con un poker di gol

Il Delfino questa volta è sembrato privo di idee e, al di là del gol di Scognamiglio arrivato su calcio di punizione, il portiere del Cittadella è stato di fatto mai impegnato

Il Pescara di Bepi Pillon prende una bella batosta nella trasferta veneta contro il Cittadella ed esce ridimensionato rispetto alla vittoria casalinga contro lo Spezia.
Sono ben 4 le sberle prese dai biancazzurri che sono apparsi lenti e sempre troppo poco pericolosi in fase offensiva.

Il Delfino questa volta è sembrato privo di idee e, al di là del gol di Scognamiglio arrivato su calcio di punizione, il portiere del Cittadella è stato di fatto mai impegnato. Andare sotto 3-1 a 2 minuti dalla fine del primo tempo è stato sì molto pesante ma nella ripresa non siè vista quella reazione e quella voglia di provare a recuperare il match che in molti, forse, si aspettavano. Adesso si dovrà recuperare subito da questa batosta e tornare a conquistare i tre punti venerdì sera nell'anticipo contro il Cosenza contro il quale mancherà bomber Mancuso che sarà squalificato.

Cittadella-Pescara: 4-1 la cronaca

La prima azione è dei padroni di casa che dopo nemmeno un minuto vanno al tiro da fuori area con Iori, la conclusione viene deviato di poco a lato. Dopo la grande pressione dei primissimi minuti con due calci d'angolo consecutivi per i veneti, inizia una fase di studio tra le due formazioni.  Al 7' prima grande occasione per i ragazzi di Pillon con Mancuso lanciato a rete che ci prova in diagonale ma Paleari è bravo a ribattere. Al 17' il Pescara si riaffaccia in area di rigore ma Mancuso viene anticipato. Subito dopo arriva la prima ammonizione di giornata nei confronti di Ciofani. Al 19' arriva il vantaggio dei padroni di casa: al termine di una mischia in area piccola è Iori a trovare il guizzo vincente. I biancazzurri hanno subito una reazione di orgoglio e si gettano in avanti alla ricerca del gol del pareggio. È al 25' il Delfino trova la via della rete con un colpo di testa imperioso di Scognamiglio su assist da fermo (il nono stagionale) di Memushaj. Il Pescara ci riprova poco dopo con un altro colpo di testa di Crecco che non inquadra la porta. Da calcio d'angolo arriva il nuovo vantaggio del Cittadella con Moncini che dopo aver sbracciato Ciofani insacca di testa. Al 38' gli uomini di Venturato si rifanno pericolosi con un sinistro dal limite dell'area. A 30 secondi dal 45' arriva il tris del Cittadella firmato ancora da Moncini. Il primo tempo si conclude dopo un 2 minuti di recupero con i biancazzurri sotto 3-1.

Il secondo tempo inizia con gli stessi interpreti della prima frazione. Il Pescara prova a spingere sull'acceleratore per riaprire la partita ma le azioni sono abbastanze confuse e negli ultimi 20 metri manca la lucidità. E il Cittadella al 55' si fa pericoloso in piena area di rigore con Schenetti che viene murato. Pillon prova a dare una scossa ai suoi inserendo Del Sole al posto di Sottil e Capone per Monachello. E proprio Del Sole serve subito un buon assist a Mancuso che però si fa anticipare prima di battere a rete. Al 63' ci prova Bruno da fuori area con una conclusione velenosa che si spegne di poco a lato. Al 65' Mancuso si lancia in contropiede ma poi Del Sole spreca tutto con un passaggio che è facile preda della difesa granata. Al 67' ancora Moncini batte a rete ma Fiorillo respinge di piede. Al 72' Crecco prova un sinistro dalla lunga distanza ma il tiro vola alto sulla traversa. Al 74' Pillon gioca l'ultima carta a disposizione: entra l'attaccante Bellini (all'esordio) per Crecco. Al 77' per un paio di centimetri Finotto non riesce a deviare in rete un pallone messo in area piccola da Schenetti. Il Pescara si scopre e i veneti iniziano ad agire in contropiede rendendosi pericolosi più volte. All'81' salvataggio decisivo di Cancellotti su Bellini pronto a girare a rete l'assist di Del Sole. Ma sul ribaltamento di fronte il Cittadella serve il poker con un diagonale di destro di Proia e chiude di fatto i giochi.

Cittadella-Pescara: il tabellino

CITTADELLA: Paleari, Benedetti, Iori, Adorni, Schenetti, Moncini (Diaw), Siega (Proia), Drudi, Branca, Cancellotti (Parodi), Finotto. 

PESCARA: Fiorillo, Ciofani, Gravillon, Scognamiglio, Del Grosso, Memushaj, Bruno, Crecco (Bellini), Sottil (Del Sole), Monachello (Capone), Mancuso.

ARBITRO: Pezzuto di Lecce

RETI: Iori, Scognamiglio, Moncini, Moncini

AMMONITI: Ciofani, Del Grosso, Adorni, Cancellotti, Branca, Mancuso, Drudi

RECUPERO: 1, 5

Guarda lo sport live e on-demand su DAZN
Comincia il tuo mese GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • Cosa sono le case di riposo e dove si trovano a Pescara e provincia

  • Montesilvano, mercatino di via Strasburgo completamente distrutto dal vento [FOTO]

  • Punture di medusa? Ecco cosa fare immediatamente

  • Carta di identità elettronica a Pescara: come richiederla o rinnovarla

I più letti della settimana

  • Uomo morto dopo un'aggressione in strada a Pescara [FOTO]

  • Emessa una nuova allerta meteo della Protezione Civile, ancora rischio grandine

  • Danni da grandine e maltempo, ecco come presentare la documentazione per il risarcimento

  • Rimborso per danni da grandine e maltempo, ecco come fare richiesta a Pescara

  • Pescara, sequestrata casa a luci rosse nel cuore di Porta Nuova - FOTO -

  • Maltempo, tromba marina davanti alla costa di Pescara [FOTO]

Torna su
IlPescara è in caricamento