← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

L'ex Fea in mano a tossici e vagabondi

Vi scrivo per denunciare lo stato di completo degrado e abbandono in cui versa l'ex fea, edificio sul Lungomare Matteotti, in piena zona turistica, ormai preda di ACCATTONI, VAGABONDI, PARCHEGGIATORI ABUSIVI e TOSSICODIPENDENTI che trovano rifugio indisturbati scavalcando la pseudo recinzione dal parcheggio che ne è sorto dopo l'assenza di idee da parte della amministrazione circa l'abbattimento e il riutilizzo della struttura.

La continua DEMAGOGIA del presidente della regione ha stancato tutti i residenti: da 11 anni si aspetta il teatro o museo che sarebbe sorto al posto dell'attuale giungla. Nel 2015 fu fatta riverniciare la facciata da writers con le solite promesse di un tempestivo intervento, ma ad oggi si scopre che nel Masterplan non vi è traccia di fondi per l'ex fea.

Da tenere in considerazione è anche la condizione disastrosa di via Manzoni: strada MAI riasfaltata, marciapiedi parzialmente ASSENTI o DISTRUTTI, erbacce e immondizia dappertutto, piante mai potate e così basse da impedire il passaggio delle persone. Ricordo che accanto al totale caos è presente la scuola Domus Mariae dove bambini e mamme sono costretti a passare tra deiezioni canine e sporcizia diffusa in una zona, vicinissima anche al Parco de Riseis che potrebbe essere la più bella della riviera se RIQUALIFICATA.

PS: vicino il parco de Riseis, in via Leopardi erano presenti circa 15 tigli, quasi centenari che sono stati tutti ABBATTUTI per costruire il marciapiede senza mai essere ripiantati, come sta accadendo in via Regina Margherita per i pini !!!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

  • Pescara, bici rubate recuperate dalla polizia: l'appello su Facebook - FOTO -

  • Ponte Flaiano insidioso per pedoni e ciclisti, la denuncia di un cittadino

  • Villa Raspa, un lettore: "Degrado e case abbandonate occupate da senzatetto" - FOTO -

  • Criticità in via Catullo e via Conte di Ruvo, Fiab Pescarabici scrive al Comando della Polizia Municipale [FOTO]

Torna su
IlPescara è in caricamento