Reparto geriatria, la figlia di un paziente: "Notte da incubo senza dignità" [FOTO]

Una signora racconta su Facebook il "calvario" vissuto insieme a suo padre di 97 anni: "Ci sono soltanto un medico e due infermiere. Mi hanno chiesto di rimanere qui perché non c'è personale e non può esserci la sorveglianza"

"Reparto geriatria sud di Pescara, almeno 10 pazienti geriatrici buttati nel corridoio... ti avvisano che metteranno tuo padre di 97 anni per il corridoio. Senza sbarre (non le hanno più), senza cuscino (non ne hanno più), sono strapieni. Un medico e due infermiere! Mi hanno chiesto di rimanere perché non c'è personale e non può esserci la sorveglianza. Mio padre, semicosciente e in agitazione psicomotoria, potrebbe cadere! Resto, naturalmente... e inizia l'incubo".

Questa la denuncia della figlia di un anziano paziente, che ha voluto raccontare su Facebook il "calvario" vissuto l'altra notte.

"Il dottore - scrive la signora - mi aveva dato una poltroncina da ufficio per sedermi, ma a un certo momento me l'hanno tolta, doveva stare nell'ufficio deserto (sono le 4 del mattino), niente acqua, fortuna che avevo con me mezza bottiglia... Avrei voglia di urlare, ma mantengo la calma. Più di un anziano strilla e chiede aiuto, ma sono impegnati con un altro ricovero! Finirà l'incubo? Sì, forse alle prime luci dell'alba!".

La donna invita a passare "una notte in questo reparto di un ospedale italiano" e se la prende con i "politici e governanti" che "si sono mangiati la dignità di queste persone. Vergogna!".

"Siamo in fondo al corridoio, semi buio, papà ha il pannolone ormai zuppo ma potrà cambiarlo solo quando arrivano i colleghi del mattino! Ma dove sono? In un incubo che è cominciato otto giorni fa e raggiunge l'apoteosi questa notte. Noi siamo arrivati al pronto soccorso alle 17 con il 118, non abbiamo scelto di venire a passare la notte nel lager geriatria sud di Pescara! Grazie a chi permette tutto questo!".

Non è la prima volta che viene denunciata la situazione di emergenza a Geriatria: nei mesi scorsi si e' occupato della questione anche un consiglio comunale straordinario, ma ad oggi nulla sembra essere cambiato. Lo scorso giugno la questione era addirittura finita sul Tg5.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Dovrebbero tutti testimoniare fatti come questi, non si può tollerare tutto ciò in Italia nel 2018, queste sono carenze gravissime della governance politica in Abruzzo che dovrebbe ribellarsi e che invece si vanta di aver amministrato bene la sanità abruzzese. Condannare un anziano al degrado morale e fisico privando lui e la famiglia di ogni dignità per la Colpa di star male condannandolo ad agonia certa.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cugnoli, paura per un fornello lasciato acceso: fiamme in un appartamento

  • Economia

    Mercato di Porta Nuova, Confcommercio: "Notevole danno per gli operatori"

  • Cronaca

    È morto Romeo Orsini, storico commerciante di Porta Nuova e dirigente di Confcommercio

  • Comunali pescara 2019

    Elezioni Comunali Pescara, l'intervista al candidato sindaco Carlo Costantini

I più letti della settimana

  • Tragedia a Pescara, uomo precipita dal quarto piano [FOTO]

  • Incendio a Villa Serena, morti due pazienti

  • «Ho subìto un agguato a Pescara dall'aggressore mostrato da "Chi l'ha visto"», il racconto di una ragazza

  • Incendio a Villa Serena: i due pazienti sono morti carbonizzati

  • Il ministro della Difesa, Trenta, a Pescara: "Prefetto dichiari stato di emergenza, militari in strada"

  • Paura a Montesilvano, cane sbranato da un pitbull

Torna su
IlPescara è in caricamento