Eclissi di giugno: occhi puntati verso la Luna delle Fragole

Il 5 giugno, dopo il tramonto, tutti con lo sguardo all’insù per ammirare l’eclissi rinominata Luna delle Fragole

Il 5 giugno, dopo il tramonto, tutti con lo sguardo all’insù per ammirare l’eclissi rinominata Luna delle Fragole. Si tratta di uno degli spettacoli naturali a cielo aperto più belli, gratuiti e da vedere stando a casa, dal terrazzo o in diretta streaming.

Si tratta di una eclissi penombrale che avverrà nel tardo pomeriggio. Il nome deriva invece da una serie di leggende tramandate per generazioni e legate al raccolto della frutta di stagione, ovvero le fragole.

Cos’è una eclissi?

L’eclissi lunare è un fenomeno naturale che avviene quando la Terra si frappone tra il Sole e la Luna. In mancanza della luce solare, la Luna pian piano perde luminosità e diventa buia, fino a quando la Terra non si “sposterà”.

Come vederla

L’eclissi lunare di giugno sarà trasmessa in diretta streaming sul canale Astronomitaly su Facebook e Youtube.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La prossima eclissi di Luna

Dopo giugno, potremo assistere all’eclissi del 5 luglio, ovvero la Luna Piena del Cervo, che avverrà nel cuore della notte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo si toglie la vita, tragedia nel Pescarese

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento