Turismo e commercio, Di Iacovo (Sel): "Persi 7.000 posti di lavoro"

Il consigliere comunale Di Iacovo, di Sinistra e Libertà, commenta il dato riguardante la perdita di posti di lavoro a Pescara per quanto riguarda il turismo e commercio. "Persi oltre 7.000 posti"

A Pescara, negli ultimi due anni, oltre 2.300 attività commerciali hanno chiuso i battenti, con una perdita di circa 7.000 posti di lavoro.

Sono i dati Cresa commentati dal consigliere comunale di SEL Di Iacovo, aggiungendo che negli ultimi due anni negli hotel la presenza di turisti è scesa di 40.000 unità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Un crollo turistico, nella nostra città, tra i peggiori della regione e pessimo anche per la media nazionale. Certamente non può bastare il logo di Città Dannunziana o isolate iniziative stagionali a richiamare sistematicamente turisti, almeno da fuori regione, o a restituire alla nostra città l’appeal che meriterebbe per arrestare l’emorragia di posti di lavoro nei settori commerciale e turistico." aggiunge Di iacovo, che chiede una nuova progettualità che punti alle attrattive culturali, naturali ed enogastronomiche.

"Pescara necessità e merita di tornare ad essere attrattiva." conclude Di Iacovo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente in mare morde bagnino a una mano, intervengono i carabinieri forestali

  • Dramma a Cappelle sul Tavo: si toglie la vita dopo la morte del figlio in un incidente

  • Poliziotta pescarese morta in casa, era madre di due figli

  • Violazione delle norme anti Covid sulla riviera, ecco gli interventi della polizia di Pescara

  • Affidamento degli eventi del Comune: arresti domiciliari per Di Pietrantonio e gli ex assessori Cuzzi e Di Carlo

  • Coronavirus, la Asl di Pescara lancia un appello per il plasma iperimmune: "Servono donatori"

Torna su
IlPescara è in caricamento