Trasporto pubblico, Pettinari contro Tua: "Sprechi, disservizi e corse cancellate"

Il consigliere regionale attacca il centrodestra per la gestione dell'azienda di trasporto pubblico. "Cittadini pagano le scelte e gli sprechi dei vertici di Tua"

Decine di corse cancellate per mancanza di mezzi, altre sospese per guasti ai mezzi che escono dai depositi e vanno in strada con le spie rosse accese, ed ancora sprechi come la spesa di 200 mila euro per la gestione della comunicazione e le relazioni esterne dell'azienda. Il consigliere regionale Pettinari attacca duramente il centrodestra ed i vertici di Tua, per la gestione dell'azienda di trasporto pubblico regionale.

TUA, PARLANO I VERTICI AZIENDALI SU CONTI E TAGLI

Questa mattina il pentastellato ha fatto il punto della situazione, evidenziando come a pagare le conseguenze di sprechi e gestioni pessime siano i cittadini che usufruiscono dei servizi, dagli studenti ai pensionati che spesso si vedono cancellate le corse (anche quelle scolastiche) senza un motivo o incontrano ritardi notevoli ed inaccettabili, a fronte di spese considerate inutili come quella da circa 200 mila euro per la gestione delle relazioni esterne e della comunicazione di Tua:

Sono presenti mezzi che escono con le spie rosse accese e che spesso si fermano lungo il tragitto per dei guasti, bloccando il servizio per gli utenti e lasciandoli a piedi. Ci sono decine di corse che saltano per avaria dei bus. Non solo, ma nell’officina di Pescara ci sono circa 50 mezzi fermi da tempo che non vengono riparati. Anche questo causa il sovraffollamento delle corse. Ad esempio, nell’area pescarese non è inusuale vedere mezzi con a bordo fino a 130 persone, andando oltre la propria portata. Chi soffre di più per questi disservizi sono i lavoratori, gli studenti, le mamme e i padri che sono costretti a chiedere permessi a lavoro per portare a scuola i figli e, giustamente, adesso vogliono far sentire la propria rabbia

Pettinari attacca il centrodestra colpevole di non aver mantenuto le promesse fatte in campagna elettorale ed anzi di aver peggiorato la situazione con gli estremi per una segnalazione alle autorità per interruzione di pubblico servizio nel caso delle corse cancellate senza preavviso come nel caso di alcuni studenti dell'entroterra che si alzano la mattina alle 5 e non trovano l'autobus che li dovrebbe portare a scuola, provocando un'assenza forzata.

“E’ dovere della Giunta Regionale e di Marsilio trovare una soluzione a tutto questo nel più breve tempo possibile. Sono arrivati al governo dell’Abruzzo promettendo di avere la soluzione ai problemi, ma per adesso non solo non ne hanno risolti ma ne stanno creando di nuovi. Devono intervenire in fretta perché altrimenti ci ritroveremmo ben presto con un’azienda distrutta e poi svenduta ai privati. E questo non possiamo permettercelo, poiché dal corretto funzionamento del trasporto pubblico dipende direttamente la salute del territorio”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pescara usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO | A "Live - Non è la D'Urso" il ristorante delle sexy maggiorate pescaresi

  • Il Titanic di piazza Salotto finisce su Rai 2 insieme all'Iceberg di Lanciano, piovono critiche a "Detto Fatto" [VIDEO]

  • Ritrovato morto l'uomo disperso sulla Majella, era un carabiniere [FOTO]

  • Una cupola in piazza Salotto: arriva il Dome theatre - Fantabosco per le festività natalizie - FOTO -

  • Ai domiciliari a Pescara, boss mafioso barese trasforma la sua abitazione in un covo criminale: arrestato - VIDEO -

  • Incidente sull'autostrada A14, tratto chiuso: 2 camion e 7 auto coinvolte

Torna su
IlPescara è in caricamento