Tolleranza zero per degrado e movida molesta: ecco le proposte di Forza Italia

E' stata presentata questa mattina la delibera riguardante la movida di Piazza Muzii e l'emergenza degrado e decoro pubblico in centro ed in gran parte della città. "Servono regole certe e controlli"

Nuove regole più severe, controlli h24 dei vigili urbani durante l'estate e nei week end, e una sorta di "Daspo" urbano per i soggetti recidivi sorpresi a compiere atti contrari al decoro pubblico o a fare l'elemosina in modo aggressivo e molesto. Sono queste le principali proposte di Forza Italia che ha illustrato questa mattina la delibera che sarà esaminata dal consiglio comunale il 30 giugno prossimo.

L'obiettivo è quello di restituire maggiore tranquillità alle strade della città, partendo dalla movida di Piazza Muzii dove rivedere anche i regolamenti per l'occupazione del suolo pubblico dei locali e i limiti di inquinamento acustico, passando al problema della prostituzione, dell'accattonaggio e della presenza di sbandati nei parchi e nelle vie cittadine.

Il consigliere comunale di Forza Italia Rapposelli ha spiegato: "“Ovviamente per l’applicazione di tali regole vanno garantiti i controlli e per tale ragione, nella delibera, diamo indirizzo alla giunta comunale affinchè entro 30 giorni dall’approvazione della delibera provveda a inserire la modifica della turnazione del Servizio della Polizia municipale, prevedendo l’attivazione del servizio dalle 0 alle 24, tutti i giorni, nel periodo compreso tra il primo giugno e il 15 settembre, e poi stesso orario nei giorni di venerdì, sabato e prefestivi nel periodo compreso tra il 16 settembre e il 31 maggio; Polizia municipale in servizio dalle 6 alle 24 nei giorni dalla domenica al giovedì nel periodo compreso tra il 16 settembre e il 31 maggio. Poi si dà formale indirizzo alla Giunta comunale affinché entro 90 giorni dall’approvazione della delibera si provveda alla modifica del Piano di classificazione acustica dell’area centrale, comunque da rifare entro la fine dell’anno, portandola dalla classe 4 alla classe 3, che consentirà di abbassare la tolleranza acustica (sarà consentito meno rumore), rendendo più rigidi i relativi controlli”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per i soggetti molesti e recidivi, la proposta è di istituire una sorta di "Daspo" simile a quello per i tifosi: queste persone non potranno accedere ad alcune aree e zone della città a loro vietate, per evitare che possano formarsi accampamenti abuisivi, capannelli di ubriachi ed accattoni che spesso si rivelano anche aggressivi e molesti nei confronti dei passanti.“Ci auguriamo che sulla nostra delibera possa aprirsi una discussione concreta e franca, senza sventolare bandierine perché la tutela dei diritti dei cittadini chiama in causa la responsabilità di tutti gli amministratori” ha dichiarato il capogruppo di Forza Italia Antonelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fa il bagno con la mascherina e rischia di morire soffocato: paura sul lungomare nord di Pescara

  • Violazione delle norme anti Covid sulla riviera, ecco gli interventi della polizia di Pescara

  • Scontro frontale auto-scooterone: tre feriti, due sono gravi [FOTO]

  • Scontro frontale tra auto e scooterone vicino all'aeroporto: gli aggiornamenti

  • Poliziotto aggredito a calci e pugni mentre effettuava un controllo sulla strada parco

  • Segue ed infastidisce una ragazza in pieno giorno a Villa Raspa di Spoltore: nuovo episodio di delirio per un giovane

Torna su
IlPescara è in caricamento